Cronaca

Isabella Rauti commemora i caduti dell’esercito al sacrario di Mignano Monte Lungo. Questa mattina la cerimonia.

Pubblicato: 08-12-2022 - 437
Isabella Rauti commemora i caduti dell’esercito al sacrario di Mignano Monte Lungo. Questa mattina la cerimonia. Cronaca

Isabella Rauti commemora i caduti dell’esercito al sacrario di Mignano Monte Lungo. Questa mattina la cerimonia.

Pubblicato: 08-12-2022 - 437


Questa mattina la celebrazione al sacrario militare di Mignano Monte Lungo

Mignano M. Lungo-CE. Come da ricorrenza, l’8 dicembre di ogni anno,  presso il Sacrario Militare di Mignano Monte Lungo, si è svolta la celebrazione del 79° anniversario della storica Battaglia di Monte Lungo, combattuta contro i tedeschi nel secondo conflitto mondiale e per la quale la città fu insignita della Medaglia d’Oro al Valor Militare e della Medaglia d’Oro al Merito Civile. Presente alla cerimonia il sottosegretario alla Difesa la senatrice Isabella Rauti, in rappresentanza della presidenza del Consiglio dei ministri e del ministro della Difesa. Presente alla cerimonia l’Ambasciatore della Polonia in Italia la senatrice Anna Maria Anders Costa.



Alla celebrazione, che ha visto lo schieramento delle Bandiere di Guerra dell’8° reggimento Bersaglieri e del 17° reggimento Fanteria “Acqui”, hanno presenziato, oltre alle numerose autorità civili, militari e religiose, il Presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti della Guerra di Liberazione, i  labari  delle  Associazioni  Combattentistiche e d’Arma e i Gonfaloni delle città di Bellona, Cassino e Mignano decorati di Medaglia d’Oro al Valor Militare. Il sottosegretario alla Difesa durante il discorso ha voluto rimarcare che “senza pace non può esserci vero progresso sociale e civile, non possono esserci sviluppo ed uguaglianza, non può esserci rispetto della dignità umana e dei diritti dell’uomo. Da questo luogo e in questo momento storico voglio rivolgere un pensiero al popolo ucraino. In Ucraina si sta consumando una guerra disumana che coinvolge civili innocenti tra cui molte donne e bambini”. Nel discorso la senatrice Isabella Rauti asserisce che l’aggressione russa contro il popolo ucraino ha messo in discussione un principio sacrosanto, quella dell’autodeterminazione dei popoli e della loro sovranità, principi che sono alla base dei diritti fondamentale di ogni cittadino e di ogni nazione. 



FOTO REX


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati