Sport

Karate: campionato regionale in Campania, lo Shobu Kai sul gradino piu’ alto del podio. I molisani si sono fatti valere portando a casa ben 22 medaglie, tra cui 10 ori.

Pubblicato: 12-02-2024 - 625
Karate: campionato regionale in Campania, lo Shobu Kai sul gradino piu’ alto del podio. I molisani si sono fatti valere portando a casa ben 22 medaglie, tra cui 10 ori. Sport

Karate: campionato regionale in Campania, lo Shobu Kai sul gradino piu’ alto del podio. I molisani si sono fatti valere portando a casa ben 22 medaglie, tra cui 10 ori.

Pubblicato: 12-02-2024 - 625


Conquistate ben 10 medaglie d'oro

Grande affermazione degli atleti molisani dello Shobu Kai karate club di Campobasso e Lucito al campionato regionale Fesik (Federazione Educativa Sportiva Italiana Karate) disputato lo scorso 4 febbraio a Casalnuovo di Napoli. Con 10 ori (7 individuali e 3 a squadre), 4 argenti (3 individuali e 1 a squadre) e 8 bronzi (6 individuali e 2 a squadre) i molisani hanno conquistato il primo posto della classifica tra le società partecipanti.



Un risultato tanto più prestigioso se si considera che alla competizione hanno preso parte atleti provenienti dalle regioni Campania, Molise e Puglia. “La gara – ha spiegato il Maestro Adelindo Di Donato, direttore tecnico dello Shobu Kai - è stata molto faticosa specie per alcune categorie che hanno avuto numeri impressionanti, fino a cinquanta concorrenti. Nonostante ciò i nostri atleti hanno raggiunto grandi risultati grazie ad una condotta di gara incentrata su concentrazione e determinazione. Riguardo ai risultati – ha inoltre affermato Di Donato - ci sono state delle bellissime conferme come quelle di Alessandra Cipullo, che ha vinto la sua categoria con punteggi altissimi, e Ludovica D’Amico, ed entrambe insieme con Marika Centra, prime anche nella gara a squadre”. Nuovi entrati di prestigio fra i premiati sono stati poi: Michele Maglieri e Arnaldo Petrella, ambedue primi nelle rispettive categorie e nella gara a squadre. Novità assoluta invece la giovanissima Aurora Passarella che, alla sua prima gara, ha primeggiato tra una ventina di avversarie con una prova di assoluto rilievo tecnico. Bel ritorno alla vittoria del giovanissimo, ma già esperto, Gabriele Correra, primo individuale e secondo a squadre; reduci dal Trofeo Italia nel quale avevano condotto gare esemplari, si sono riconfermati anche Raffaele Scalabrino in una categoria davvero spaventosa (50 concorrenti) con un terzo posto individuale e un primo a squadre, e Augusto De Dominicis con un primo posto di assoluto prestigio. “La mia soddisfazione più grande, in quanto indicatore della bontà del nostro lavoro – ha concluso il Maestro Di Donato - è il piazzamento delle squadre: sei su otto sono andate a podio con tre primi posti. Il lavoro a squadre è un lavoro difficile e certosino, sinonimo di pazienza e precisione, di umiltà e sensibilità”.


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati


cookie