Cronaca

Pizzone: "I primi a difendere il territorio siamo noi". La dura risposta del sindaco Di Cristofano al coordinamento No Pizzone II.

Pubblicato: 06-12-2023 - 719
Pizzone: "I primi a difendere il territorio siamo noi". La dura risposta del sindaco Di Cristofano al coordinamento No Pizzone II. Cronaca

Pizzone: "I primi a difendere il territorio siamo noi". La dura risposta del sindaco Di Cristofano al coordinamento No Pizzone II.

Pubblicato: 06-12-2023 - 719


La nota del sindaco di Pizzone Vincenzo Di Cristofano

"Io e i miei amministratori insultati e offesi fuori dalla casa Municipale da presunti paladini dell'Ambiente".



Riceviamo e pubblichiamo da Vincenzo Di Cristofano-Sindaco di Pizzone



"La nostra amministrazione, in fatto di democrazia e trasparenza non accetta lezioni da nessuno, ancora meno da chi vuole fare passare un NO ideologico e vuoto di contenuti. No e basta. In relazione al comunicato emanato stamattina dal moveimento NO Pizzone II, non commento si è commentato ieri da solo a cura di alcuni presenti al "presidio", con insulti e atteggiamenti provocatorio nei confronti di tutti i consiglieri che hanno partecipato alla presentazione del nuovo progetto. 



Credo - scrive il sindaco di Pizzone- che alla base di un confronto civile e corretto si debba partire dal rispetto di una libera opinione e non imporre il No a tutti i costi. Ieri il sottoscritto e tutti gli amministratori di Pizzone, maggioranza e opposizione, sono stati insultati con frasi irripetibili... da qualche pizzonese e da personaggi provenienti da ogni dove travestiti da paladini difensori dell'ambiente. Siamo noi primi a difendere il nostro territorio e lo facciamo tutti i giorni, con impegno e tanta fatica, siamo in prima linea per cercare di dare un futuro ale attuali e nuove generazione e lo stiamo facendo e lo faremo con i fatti e non con gli slogan ideologici. Una cosa è certa: il futuro del territorio in questione lo deve decidere chi ci vive e solo chi ci vive conosce realmente le problematiche del proprio paese che di certo non è solo il BAR come qualcuno ha citato nel comunicato Del No punto e basta".


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati