Politica

Ammodernamento dei frantoi oleari in Molise, approvato il nuovo bando pubblico. La nota dell'assessore regionale Micone.

Pubblicato: 01-11-2023 - 294
Ammodernamento dei frantoi oleari in Molise, approvato il nuovo bando pubblico. La nota dell'assessore regionale Micone. Politica

Ammodernamento dei frantoi oleari in Molise, approvato il nuovo bando pubblico. La nota dell'assessore regionale Micone.

Pubblicato: 01-11-2023 - 294


La nota dell'assessore regionale Salvatore Micone

Campobasso, 31 ottobre 2023. L’Assessorato alle Politiche agricole della Regione Molise rende noto che, con Determinazione del Direttore del II Dipartimento n. 88 del 31 ottobre, è stato approvato il BANDO PUBBLICO PER L’ATTIVAZIONE DELLA MISURA M2C1“Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare” Missione 2, componente 1, investimento 2.3- “Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare” del PNRR, SOTTOMISURA -AMMODERNAMENTO DEI FRANTOI OLEARI.



Il bando destina 1.687.757,60 euro per l’erogazione di contributi a fondo perduto perl'  ammodernamento degli impianti di lavorazione, stoccaggio e confezionamento dell’olio extravergine di oliva, con l'obiettivo di migliorare la sostenibilità del processo produttivo, ridurre la generazione di rifiuti e favorirne il riutilizzo a fini energetici.Nello specifico, si prevede di favorire l’ammodernamento dei frantoi esistenti anche attraverso l’introduzione di macchinari e tecnologie che migliorino le performance ambientali dell’attività di estrazione dell’olio extravergine di oliva. Il rinnovo degli impianti tecnologici è determinante ai fini del miglioramento della qualità degli olii e ai fini di un generale incremento della sostenibilità della filiera olivicolo-olearia. Sono beneficiari dell’aiuto le aziende agricole, le imprese agroindustriali, comprese le loro



associazioni e cooperative, titolari di frantoi oleari che effettuano estrazione di olio extra vergine d’oliva. Tutti gli investimenti dovranno attenersi al principio del “non arrecare un danno significativo” (DNSH), cioè non dovranno portare a un peggioramento delle condizioni ambientali e delle risorse naturali. Il contributo sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale. L’aliquota di contributo applicabile è pari al 65% dell’importo dei costi di investimento ammissibili. Nel caso di imprese condotte da giovani agricoltori è aumentata all’80%. Il contributo massimo concedibile per ciascun IL progetto è pari ad € 120.000,00 (centoventimila euro). Il termine ultimo per il completamento delle operazioni, inteso come conclusione fisica (opere, forniture, ecc.) è fissato al 31 gennaio 2026. La domanda di aiuto deve essere presentata entro e non oltre il 15 gennaio 2024 a pena di irricevibilità. La domanda di aiuto: 



a) deve essere presentata esclusivamente secondo le modalità procedurali fissate da AGEA, utilizzando la specifica modulistica prodotta dal SIAN (www.sian.it), previa apertura (o eventuale aggiornamento) e validazione alla data di presentazione della domanda di aiuto, del Fascicolo Aziendale Informatizzato;



b) può essere presentata in proprio o tramite strutture abilitate all’accesso SIAN riconosciute dalla Regione Molise. È ammessa in ogni caso la delega - da parte del soggetto interessato o, in caso di società, da parte del legale rappresentante – seguendo le istruzioni contenute nel documento aggiornato sull’utilizzo della firma elettronica per lo sviluppo rurale (P.S.R.) presente nell’area pubblica del portale SIAN, raggiungibile al seguente indirizzo: http://www.sian.it/portale- sian/sottosezione.jsp?pid=9;



c) deve riportare la firma OTP (One Time Password) del soggetto richiedente.





Articoli Correlati