Sanità

Il principe Alberto consegna al presidente Massaro l'autoemoteca donata all'Avis Molise

Pubblicato: 12-10-2023 - 647
Il principe Alberto consegna al presidente Massaro l'autoemoteca donata all'Avis Molise Sanità

Il principe Alberto consegna al presidente Massaro l'autoemoteca donata all'Avis Molise

Pubblicato: 12-10-2023 - 647


La nota del Csv Molise

All'esterno della residenza reale, a Monaco, la consegna ufficiale delle chiavi 



Solidarietà e collaborazione, valori che accomunano la mission del principe Alberto II di Monaco e quella del presidente del CSV Molise, nonché riferimento dellAvis e della Federazione mondiale delle organizzazioni di sangue Gian Franco Massaro.Sentimenti consolidati da un legame di amicizia che dura da anni e suggellati dalla consegna dell'autoemoteca donata dal sovrano monegasco all'Avis Molise.



All'esterno del Palazzo dei Principi, dimora della famiglia a Monaco, è avvenuta la consegna ufficiale del mezzo. Il principe Alberto e il presidente Massaro, alla presenza dei rappresentanti dell'associazione Amicale Donatori di Sangue di Montecarlo, hanno illustrato i tanti progetti in comune, che hanno portato a questa giornata così speciale ed emozionante. Il principe ha quindi consegnato nelle mani di Massaro le chiavi del caravan, dotato di tutte le attrezzature necessarie per le raccolte di sangue e di plasma, del valore di 220mila euro. L’autoemoteca ora è in viaggio verso il Molise e a breve solcherà le strade della regione per contribuire a supportare il sistema sanitario nazionale e regionale. 



«Voglio ringraziare sentitamente il principe Alberto, persona da sempre impegnata nel sociale cui mi lega una profonda amicizia le parole del presidente del CSV Molise Massaro -. Accogliamo con orgoglio questo dono, che sicuramente ci aiuterà a incrementare la raccolta di sangue, ma soprattutto sosterrà anche la nostra opera di diffusione della cultura della donazione di plasma. Ricordo che il plasma, oltre che per le trasfusioni, serve anche alla produzione di medicinali plasmaderivati, come ad esempio l'albumina o le immunoglobuline. Grazie alla sensibilità del principe Alberto, l'Avis e tutti i suoi encomiabili volontari si impegneranno ancora di più per salvare vite».


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati