Cultura

Concorso "Le vie di Celestino", ieri all'Aquila la premiazione

Pubblicato: 01-06-2023 - 544
Concorso "Le vie di Celestino", ieri all'Aquila la premiazione Cultura

Concorso "Le vie di Celestino", ieri all'Aquila la premiazione

Pubblicato: 01-06-2023 - 544


Ieri all'Aquila la premiazione del concorso

Si è tenuta nella mattinata di ieri, presso la sala del consiglio regionale a L’Aquila, la cerimonia per il conferimento dei premi alle scuole vincitrici del concorso "Le vie di Celestino. Passi di pace e di perdono sulle orme di Pietro da Morrone" promosso dalla Provincia dell' Aquila unitamente ai Rotary club di Sulmona, L’Aquila, L’Aquila Gran Sasso, Isernia e dalla BCC di Pratola Peligna. Il tema su cui gli studenti si sono sfidati è stato: “Celestino della nostra gente. Come i valori e i luoghi di Pietro da Morrone possono riconnettere i giovani alla vita e al territorio".

I lavori prodotti dagli studenti, divisi nelle due categorie (letteraria e artistico/multimediale) miravano tutti alla valorizzazione del messaggio di pace di Celestino V ed alla scoperta dei luoghi del territorio al personaggio collegati. I primi premi sono stati vinti per la sezione letteraria dal “Pollione” di Avezzano e per quella artistica e multimediale dal “De Panfilis” di Roccaraso. Gli altri istituti scolastici premiati sono stati l’“Ovidio” di Sulmona, il “Patini-Liberatore”di Castel di Sangro, il “Marconi” di Pescara, il “Da Vinci Colecchi” dell’Aquila, il “Mattioli” di Vasto e il “Fermi” di Sulmona. L'iniziativa, è stata sostenuta dalla Provincia nell'ambito di un progetto più ampio rivolto ai giovani, con il contributo dell'UPI (Unione Province Italiane), promossa e finanziata dai Rotary Club e dalla BCC di Pratola Peligna.  Ha goduto, inoltre, del patrocinio della Provincia dell’Aquila, dei Comuni di L’Aquila e Sulmona, del Parco Nazionale della Majella, dell’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila, e della curia vescovile di Sulmona-Valva. La diocesi di Sulmona ha partecipato conferendo alcuni premi speciali. All’evento, moderato da Angelo De Nicola, hanno preso parte l’assessore dell’Aquila Ersilia Lancia, in rappresentanza del sindaco Biondi, il vescovo di Sulmona-Valva Michele Fusco, il presidente della Provincia Angelo Caruso, il prefetto dell’Aquila Cinzia Torraco, don Carmelo Pagano Le Rose del comitato Perdonanza, Massimiliano Nardocci, direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale, il governatore del distretto Rotary 2090 Paolo Signori, la presidente della commissione cultura del distretto Beatrice Manganiello, i sindaci, di Roccaraso Francesco Di Donato, di Avezzano Giovanni di Pancrazio, l’assessore del comune di Vasto Anna Bosco ed i presidenti dei quattro Rotary promotori, Franca Colella Patrizia Masciovecchio, Alberto Villani e Domenico Ragazzino. Nel corso del suo intervento il Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso ha voluto sottolineare che “i valori trasmessi da Celestino V si respirano nelle varie costituzionali occidentali, che per quanto laiche sono comunque intrise dei messaggi di pace e umanità di cui si faceva portatore. La classificazione di oggi è puramente formale, tutti i ragazzi avrebbero meritato di vincere”.

“Giornate come questa ci rendono particolarmente orgogliosi. Ringrazio tutti i quattro club che hanno collaborato all’organizzazione della giornata - ha dichiarato il Presidente Rotary 2090 Paolo Signori- il circuito Rotary è attivo e progetti come questo, all’insegna della reciproca collaborazione, sono esattamente ciò che intendiamo portare avanti”.

“Celestino V rappresenta un patrimonio di tutti. Ha lasciato nella chiesa, nella società ed in particolare nella nostra terra un segno indelebile. È un privilegio per tutti noi poter attingere da lui per dare un senso alla vita di oggi” è stato invece il messaggio ai giovani studenti da parte del vescovo di Sulmona-Valva Michele Fusco.Tutti i lavori presentati dai ragazzi verranno inseriti sul sito internet perleviedicelstino.it (che sarà fruibile a breve) all’interno del progetto denominato "Il Rotary per le vie di Celestino" promosso sempre dai quattro rotary club di Sulmona, L’Aquila, L’Aquila Gran Sasso e Isernia. Online verranno rese disponibili, grazie alla tecnologia QR code fruibile da cellulare, le informazioni sui principali luoghi celestiniani.


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati