Home Cronaca Isernia: Controlli dei Carabinieri in materia di sicurezza sul lavoro, stradale e ordine pubblico.

Isernia: Controlli dei Carabinieri in materia di sicurezza sul lavoro, stradale e ordine pubblico.

Isernia: Controlli dei Carabinieri in materia di sicurezza sul lavoro, stradale e ordine pubblico.
32
0

Isernia:  Controlli dei Carabinieri in materia di sicurezza sul lavoro, stradale e ordine pubblico.

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio, volta al contrasto di ogni forma di illegalità, con  l’impiego di pattuglie da parte dei comandi dipendenti.

Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri della Stazione di Forli del Sannio hanno deferito alla locale Magistratura il titolare di una ditta di costruzione per aver violato le basilari norme in materia di sicurezza sul lavoro interno cantiere edile presso abitazione privata. Il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Isernia, intervenuti a seguito di sinistro stradale avvenuto sulla SS.17 nei pressi del comune di Cantalupo del Sannio, durante la fase di rilievi procedevano ad un test alcolemico alle parti coinvolte. Il conducente di uno dei veicoli è risultato avere un tasso superiore al limite massimo consentito dalla legge.

Nei suoi confronti si è proceduto al ritiro della patente di guida ed al sequestro del mezzo.

I Militari della Sezione Operativa hanno  deferito alla’Autorità Giudiziaria un giovane 23enne della provincia di Isernia,  il quale fermato e controllato  a seguito di una segnalazione effettuata su numero pronto intervento 112,   dal titolare di un bar sito in questo centro per un comportamento intemperante e chiassoso assunto dal giovane all’interno dell’esercizio, veniva riscontrato in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione di sostanze alcooliche. Il giovane, intollerante al controllo, andava in escandescenza opponendo resistenza nei confronti dei militari operanti, nella circostanza si è reso necessario anche l’intervento del personale del 118. Ora dovrà rispondere alla competente A.G. di resistenza a pubblico ufficiale.

 

(32)

error: