Home Moda La moda nell’era dei social. Come si sviluppa la comunicazione di un brand.

La moda nell’era dei social. Come si sviluppa la comunicazione di un brand.

La moda nell’era dei social. Come si sviluppa la comunicazione di un brand.
92
0

Tra le tante curiosità che i lettori della nostra rubrica ci sottopongono c’è una precisa domanda, ovvero:

“Come possono le aziende di moda promuovere e far conoscere  il propri brand nell’era dei social?”

I diversi canali utilizzati nel mondo della moda  sono molteplici.

Nel momento in cui la tendenza viene applicata al brand la si fa conoscere sui social attraverso due canali: quello visivo (shooting, fiere, distribuzione classica) e quello virtuale.

Lo shooting fotografico si concentra sull’immagine del capo sulle modelle/i e si focalizza sul mood che rispecchia la tendenza del brand. Le foto, parte essenziale della comunicazione, dovranno essere efficaci e di impatto in modo da dare il giusto valore alle collezioni.

La parte virtuale è affidata principalmente a due piattaforme: Facebook e Instagram con i loro influencers e bloggers, dando valore aggiunto e, talvolta, imprimendo una spinta fortissima che condiziona il mercato del cliente finale.

I canali social maggiormente usati sono:

  • Facebook, canale più statico rispetto ad Instagram, dove il prodotto viene comunicato attraverso succinti strategie di comunicazione aggiungendo la chat per semplificare il contatto con il cliente. Foto, video e informazioni varie accompagnano questo tipo di comunicazione ormai utilizzata dappertutto.
  • Instagram, social attualmente più utilizzato per la sua velocità, che arriva maggiormente ai followers grazie all’utilizzo degli hashtag e delle Instagram stories;
  • Blog, canali utili per condividere informazioni più specifiche riguardanti il prodotto.

Molte volte agli influencer e ai blogger viene chiesto di sponsorizzare i prodotti con il loro volto e con il loro marchio, soprattutto se sono conosciuti e vantano milioni di seguaci. In questo contesto è molto importante che gli influencer e i blogger scelti per pubblicizzare il prodotto abbiano un rapporto reale con i propri followers, ovvero che interagiscano con loro tramite commenti, likes e messaggi privati per rispondere alle curiosità.

Tra i nomi più conosciuti di fashion blogger e fashion influencer italiani abbiamo Chiara Ferragni, Mariano Di Vaio, Chiara Nasti, Giulia Nati, Irene Colzi, Paola Turani, Clio Make up, e tanti tanti altri. Ognuno di loro riesce ad arrivare ai followers grazie soprattutto al rapporto di fiducia che si crea con loro, condividendo non solo quel che riguarda i prodotti, ma anche l’utilizzo di questi nella loro vita quotidiana.

Dal 2010 ad oggi i meccanismi di promozione in rete sono cresciuti moltissimo, affiancati anche dalla ricerca sempre maggiore di prodotti di impatto e innovativi.

Le più grandi aziende italiane, ma anche le più piccole, seppure a fatica, riescono ad essere originali e ad arrivare al mondo intero grazie all’uso dei social, che in un millesimo di secondo riescono a raggiungere ogni parte del globo terrestre.

Per questo motivo l’aspetto social è fondamentale, un po’ come la pubblicità televisiva degli anni ’50.

Per qualsiasi richiesta o domanda potete scrivere a:

mail to: orlandobrunetti08@gmail.com  direttore@newsdellavalle.com

Testo a cura di Orlando Brunetti, Martina Di Franco.

(92)

error: