Home Politica Acquaviva d’Isernia: primi screzi in Consiglio Comunale. L’opposizione incalza il sindaco Francesca Petrocelli. “La seduta del bilancio andava posticipata”.

Acquaviva d’Isernia: primi screzi in Consiglio Comunale. L’opposizione incalza il sindaco Francesca Petrocelli. “La seduta del bilancio andava posticipata”.

Acquaviva d’Isernia: primi screzi in Consiglio Comunale. L’opposizione incalza il sindaco Francesca Petrocelli. “La seduta del bilancio andava posticipata”.
273
0

Duro attacco pubblico su Facebook di “Per Acquaviva Liberamente”.

ACQUAVIVA D’ISERNIA. I tre consiglieri comunali del gruppo “Per Acquaviva Liberamente”, opposizione comunale, nelle ultime ore sono tornati sulla seduta consiliare con la quale l’amministrazione civica, guidata dal nuovo sindaco Francesca Petrocelli, nei giorni scorsi ha approvato il bilancio di previsione 2016. Dure le critiche al modus operandi della maggioranza, considerato, come postato in una nota su Facebook, poco rispettoso. Infatti, il gruppo di minoranza aveva chiesto il rinvio, di qualche giorno della seduta consiliare, a causa dell’articolo 34 del regolamento di svolgimento delle sedute consiliari, in quanto secondo “Per Acquaviva Liberamente” le procedure per il deposito degli atti pare non siano state rispettate in pieno.

NOTA FACEBOOK “PER ACQUAVIVA LIBERAMENTE”.

“Ieri sera (sabato scorso) in Consiglio Comunale è stato portato all’approvazione il bilancio 2016 che al di là dei numeri ogni anno è il momento politico più importante per il mandato di un sindaco .
secondo noi il sindaco ha perso un altro momento importante per aprire un rapporto di collaborazione attiva con il nostro gruppo, che potrebbe ritornargli utile per prosieguo del suo mandato.
cosa è successo: abbiamo posto la questione di pregiudiziale sulla discussione del bilancio, in base all’art. 34 del regolamento di svolgimento del consiglio comunale, e di posticipare la seduta di qualche giorno, da concordare insieme, in quanto secondo noi le procedure per il deposito degli atti del bilancio non son state rispettate, come si evince dal documento che abbiamo presentato in sede di discussione.
Oltre a quanto riferito nel documento, del post precedente, ieri sera, durante la seduta, il sindaco, a supporto della nostra tesi, ha presentato un maxi emendamento di rettifica al bilancio che andava presentato entro il 14/07/2016 e la relazione del revisore dei conti è arrivata solamente nella stesa giornata del consiglio comunale, cosa che ovviamente cozza con la possibilità di poter accedere agli atti da parte dei consiglieri
il gruppo di maggioranza ha deciso di non accogliere la nostra pregiudiziale procedendo per l’approvazione del bilancio mentre il nostro gruppo ha abbandonato l’aula e non ha partecipato alla votazione.
Detto ciò, signor sindaco, lo sappiamo che sul comune pendeva una diffida del Prefetto e che vigeva grossa pressione per l’approvazione del bilancio, ma il fatto che potessi aspettarti una opposizione collaborativa, è stato smentito in parte dal vostro atteggiamento e da quello di tutta la maggioranza”.

(273)

error: