Sanità

Pozzilli: la pasta non fa ingrassare. Uno studio del Neuromed dimostra che il consumo di pasta con contribuisce all’obesità.

Pubblicato: 04-07-2016 - 554
Pozzilli: la pasta non fa ingrassare. Uno studio del Neuromed dimostra che il consumo di pasta con contribuisce all’obesità. Sanità

Pozzilli: la pasta non fa ingrassare. Uno studio del Neuromed dimostra che il consumo di pasta con contribuisce all’obesità.

Pubblicato: 04-07-2016 - 554


POZZILLI. Negli ultimi anni la pasta si è ritrovata addosso una cattiva reputazione: farebbe ingrassare. Cosa che ha spinto molte persone a decidere di limitare il suo consumo, spesso nel quadro di una di quelle aggressive diete “fai da te”. Ora una ricerca condotta dal Dipartimento di Epidemiologia dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli rende giustizia a questo fondamentale elemento della Dieta mediterranea, mostrando come il consumo di pasta sia in realtà associato a una riduzione dell’obesità, considerando sia quella generale che quella specificamente addominale.

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Nutrition and Diabetes, ha preso in esame oltre 23.000 persone inserite in due grandi studi: Moli-sani e INHES (Italian Nutrition & HEalth Survey), condotti dallo stesso Dipartimento. “Analizzando i dati antropometrici dei partecipanti e le loro abitudini alimentari – spiega George Pounis, primo autore del lavoro – abbiamo visto che il consumo di pasta, diversamente da quello che molti pensano, non si associa a un aumento del peso corporeo. Al contrario: i nostri dati mostrano che mangiare pasta si traduce in un più salutare indice di massa corporea, una minore circonferenza addominale e un miglior rapporto vita-fianchi”.

Licia Iacoviello Licia Iacoviello




Articoli Correlati