Territorio

In Prefettura ad Isernia insediata la cabina di regia del PNRR.

Pubblicato: 27-05-2024 - 348
In Prefettura ad Isernia insediata la cabina di regia del PNRR. Territorio

In Prefettura ad Isernia insediata la cabina di regia del PNRR.

Pubblicato: 27-05-2024 - 348


Questa mattina in Prefettura la riunione

PNRR: insediatasi la Cabina di coordinamento della provincia di Isernia.



ISERNIA, Si è svolta oggi, 27 maggio 2024, la prima riunione della Cabina di coordinamento della provincia di Isernia, istituita ai sensi dell’art. 9, comma 1, del decreto-legge 2 marzo 2024 n.19 e presieduta dal Prefetto di Isernia, Franca Tancredi.L’insediamento della predetta Cabina, unitamente a quello delle analoghe adunanze istituite in tutte le altre Prefetture, è avvenuto alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, del Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi e del Ministro per gli Affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il PNRR, Raffaele Fitto, collegati da remoto presso la Prefettura di Roma. Hanno partecipato alla riunione di insediamento il Presidente della Provincia di Isernia, i Sindaci delle tre città più popolose della provincia, cioè, il Sindaco di Isernia, il Sindaco di Venafro, il Sindaco di Agnone, il Sottosegretario alla Regione -in rappresentanza del Presidente Roberti-, rappresentanti delle Ragionerie Generale e Territoriale dello Stato, e il Presidente di Anci Molise. Presente, altresì, l’apposito Presidio territoriale unitario, di supporto agli Enti locali, istituito sin dallo scorso anno presso la Prefettura.

Obiettivo principale della neocostituita Cabina di regia è quello di potenziare il monitoraggio, su base territoriale, degli interventi del PNRR nonché di favorire le sinergie tra le diverse Amministrazioni e i soggetti attuatori, migliorando costantemente l’attività di supporto svolta in favore degli Enti locali.

Fra i compiti, demandati dalla vigente normativa alla Cabina, la definizione di una Piano di azione per l’efficace attuazione dei programmi e degli interventi previsti dal PNRR in ambito provinciale, da comunicare, unitamente agli esiti del monitoraggio, alla Struttura di Missione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri nonché alla Ragioneria dello Stato – Ispettorato generale per il PNRR, anche ai fini dell’assunzione delle conseguenti iniziative volte al superamento delle eventuali criticità riscontrate. Il tutto nell’ottica di rendere più performante il sistema PNRR attraverso il continuo e costante confronto interistituzionale.





Articoli Correlati