Politica

Anniversario Terremoto San Giuliano di Puglia. Il messaggio dell'eurodeputato Aldo Patriciello.

Pubblicato: 31-10-2023 - 406
Anniversario Terremoto San Giuliano di Puglia. Il messaggio dell'eurodeputato Aldo Patriciello. Politica

Anniversario Terremoto San Giuliano di Puglia. Il messaggio dell'eurodeputato Aldo Patriciello.

Pubblicato: 31-10-2023 - 406


La nota dell'eurodeputato Aldo Patriciello

BRUXELLES, 31 OTTOBRE 2023 – “La memoria senza impegno politico e civile rischia di diventare un esercizio fine a se stesso, una ricorrenza svuotata del suo contenuto più importante, ovvero il dovere ad operare di comune accordo affinché simili tragedie non abbiano più ad accadere.



Quanto successo nel 2002 a San Giuliano di Puglia ci impone dunque non soltanto di ricordare quei tragici istanti ma anche e soprattutto di lavorare seriamente per garantire la massima sicurezza possibile per tutti gli edifici, pubblici e privati. Credo sia questo il modo migliore per ricordare il dramma di quei giorni in cui persero la vita trenta persone, tra cui 27 alunni e la loro maestra: un impegno civico e morale cui nessuno può sottrarsi e a cui è opportuno dedicare ogni sforzo istituzionale. È una battaglia su cui da tempo sono impegnato a Bruxelles, affinché le istituzioni europee predispongano un fondo allafiglad hoc da destinare esclusivamente alla prevenzione e alla messa in sicurezza dei territori a rischio. Ricostruire e sostenere le aree interessate da simili tragedie è assolutamente doveroso, ma è arrivato il momento di lavorare per fare tutto ciò che è necessario per rendere sicuri il più possibile i luoghi dove far crescere i nostri figli”. Così Aldo Patriciello, europarlamentare e membro del Ppe, nel giorno dell’anniversario del sisma del 2002. 



Il messaggio degli onorevoli molisani Lancellotta e Della Porta. 



MESSAGGIO PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA



31 ottobre 2002 - 31 ottobre 2023: 21 anni dall'immane tragedia, una ferita mai rimarginata, che colpì il Molise, lasciando un segno indelebile in tutti noi.



La maestra Carmela Ciniglio e i bambini Umberto, Domenico, Costanza, Lorenzo, Luca, Morena, Valentina, Raffaele, Paolo, Antonella, Luigi, Maria Celeste, Sergio, Maria, Michela, Valentina, Martina, Giovanna, Maria, Antonio, Luigi, Gianni, Antonio, Gianmaria, Luca, Melissa, Giovanna: i loro nomi riecheggeranno per sempre.Perdere la vita nel luogo più sicuro, quella scuola che si sgretolò in pochi secondi, lasciando nello sconforto e nel dolore la nostra regione e, in particolar modo, un'intera comunità.San Giuliano di Puglia ha pagato un prezzo pesante di quel terribile sisma. Intere famiglie distrutte e una generazione cancellata.Un profondo dolore che ha segnato le vite di quei genitori, straziati dalla più terribili delle morti entrate nelle proprie case.Oggi, Giornata della Memoria, commemoriamo le vittime di quel sisma, ma ci fermiamo anche a riflettere. Ancora oggi ci chiediamo il perché e noi rappresentanti delle istituzioni altro non possiamo fare che cambiare la cultura della prevenzione e della sicurezza.San Giuliano di Puglia è un esempio per tutti noi.



Ricordiamo gli Angeli e per loro preghiamo!



On. Elisabetta Christiana Lancellotta



Sen. Costanzo Della Porta



Fratelli d'Italia





Articoli Correlati