Home Economia Scapoli: nasce una innovativa collaborazione tra il museo della Zampogna Vecchione e la Pontificia Fonderia Marinelli.

Scapoli: nasce una innovativa collaborazione tra il museo della Zampogna Vecchione e la Pontificia Fonderia Marinelli.

Scapoli: nasce una innovativa collaborazione tra il museo della Zampogna Vecchione e la Pontificia Fonderia Marinelli.
113
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA COMUNE DI SCAPOLI (IS)

Museo Internazionale della Zampogna “P. Vecchione” e Pontificia Fonderia Marinelli: al via una collaborazione nel segno delle eccellenze e della tradizione. Una partnership che mira a promuovere due degli elementi più importanti della tradizione molisana: le Zampogne di Scapoli e le Campane di Agnone. È con questo intento che a partire da quest’anno ci sarà una collaborazione tra il Museo Internazionale della Zampogna “P. Vecchione” di Scapoli e l’Antica Pontifica Fonderia Marinelli di Agnone. Un’iniziativa che nasce con la volontà di creare un canale comune per valorizzare le Eccellenze e l’Artigianato della nostra regione.

I frutti di tale impegno saranno visibili già il prossimo 8 dicembre, in occasione della ‘Ndocciata che si svolgerà nel centro altomolisano. A questa edizione del rito del fuoco più antico d’Europa prenderanno parte anche gli Zampognari di Scapoli che suoneranno musiche classiche natalizie prima dell’immancabile rintocco della Campana, quest’anno fusa proprio per Scapoli.

Un altro evento clou si svolgerà il prossimo 21 dicembre alle ore 11 a Scapoli quando, presso la Chiesa di San Giorgio Martire, ci sarà uno storico scambio di doni. L’Antica Fonderia Marinelli donerà al Museo Internazionale della Zampogna e all’intera comunità scapolese la Campana artigianale realizzata proprio per celebrare la collaborazione e, al contempo, l’Amministrazione Comunale di Scapoli donerà una Zampogna ed una Ciaramella, intonate in Sol, costruite ad hoc da quattro Maestri Artigiani Scapolesi con materiale e procedure tradizionali. Subito dopo un breve concerto, la Campana sarà portata in processione presso il Museo.

I due eventi rappresentano solo l’inizio di una partnership che in futuro prevede altre iniziative legate al marketing e alla promozione turistica, tra cui la realizzazione di souvenir e l’istituzione di un biglietto unico con cui poter visitare le due eccellenze molisane. Maggiori dettagli saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà nei prossimi giorni.

(113)

error: