Home Cronaca Isernia : Servizi finalizzati alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli Istituti scolastici.

Isernia : Servizi finalizzati alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli Istituti scolastici.

Isernia : Servizi finalizzati alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli Istituti scolastici.
17
0

Nella giornata del 09 ottobre u.s., i Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Isernia, a seguito di specifico servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nei presso degli istituti scolastici della città, anche attraverso l’impiego di  unità cinofili, hanno sorpreso un giovane studente che, alla vista dei militari, ha in un primo momento mostrato segni di nervosismo e subito dopo ha cercato di disfarsi, gettandoli da una finestra dell’istituto, due involucri di cellophane contenente gr. 1.50 di marjuana. Il predetto giovane è stato segnalato al competente Ufficio Territoriale del Governo. La sostanza stupefacente sottoposta a sequestro.

Venafro: furto di denaro all’ortofrutta. Intervento immediato dei Carabinieri che individuano gli autori.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro, hanno rapidamente chiuso il cerchio intorno all’ autrice del furto di denaro dalla cassa del negozio ortofrutticolo di via Volturno, avvenuto nella giornata di ieri. 

Si tratta di una minorenne di etnia ROM che ha agito con la complicità di altra ragazza della stessa etnia.

Entrambe le ragazze provenivano dalla città di Napoli e si trovavano in città per commettere dei furti. Dopo la tempestiva denuncia del commerciante che si accorgeva dell’ammanco di 360 euro dalla cassa, i militari del NORM di Venafro, acquisivano la descrizione della donna bloccandola ancora nei paraggi in compagnia della complice. Le stesse sono state deferite in stato di libertà al Tribunale dei Minorenni di Campobasso e in attesa del processo riaffidate ai genitori che sono giunti da Napoli dopo il controllo.

(17)

error: