Home Sociale Isernia: successo per il laboratorio psico occupazionale promosso dalla Lilt di Isernia nel reparto di oncologia del Veneziale

Isernia: successo per il laboratorio psico occupazionale promosso dalla Lilt di Isernia nel reparto di oncologia del Veneziale

Isernia: successo per il laboratorio psico occupazionale promosso dalla Lilt di Isernia nel reparto di oncologia del Veneziale
614
0

Il laboratorio psico occupazionale, promosso dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori presso il reparto di oncologia dell’ospedale Veneziale di Isernia, si arricchisce di una nuova, fondamentale strumentazione.

Grazie alla generosa donazione delle “Mamme che svendono, regalano, fanno”, gruppo Facebook che conta 4689 membri, sarà a disposizione degli utenti che frequentano il laboratorio creativo, una moderna e accessoriata macchina da cucire. Il progetto ‘Laboratorio creativo’ – lo ricordiamo – è un’iniziativa della LILT, sezione di Isernia, in collaborazione con il reparto di Oncologia del nosocomio pentro, diretto dalla dottoressa Divina Traficante. Nato nel gennaio 2017 e curato dalla psicologa Silvia Della Corte, è un percorso terapeutico dedicato agli utenti oncologici, un’opportunità per tutti coloro che sono colpiti dal tumore, per ripensare – attraverso momenti di aggregazione e creatività – lo spazio-tempo e ristabilire l’armonia tra mente e corpo. 

“Neanche nei miei sogni c’era l’idea di ciò che è diventato oggi. Anche a nome dei pazienti, ringrazio tutte queste mamme dal cuore d’oro, ma soprattutto le mie amiche Stefania Izzi, Maria Libera Caroselli, Valentina Di Simone e la Lilt, con la presidentessa Maria Ottaviano, che mi permettere di essere presente in reparto; senza di loro tanto sarebbe stato impossibile”, il commento della dottoressa Della Corte. A ringraziare le mamme, a nome della Lega, c’ha pensato la stessa Ottaviano, che ha voluto esprimere la propria gratitudine nei confronti di quanti hanno reso possibile questo traguardo. “Da anni portiamo avanti progetti finalizzati al miglioramento della vita del malato di tumore e di sostegno alla famiglia, offrendo assistenza psico-sociale ai pazienti oncologici. Grazie a queste donazioni possiamo garantire all’associazione il raggiungimento degli obiettivi sociali e regalare, a chi sta affrontando un momento difficile, un po’ di meritata serenità”.

(614)

error: