Home Cronaca ISERNIA: Ladri di futuro. Incontro tenutosi presso la sala briefing del Comando Provinciale di Isernia con il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise.

ISERNIA: Ladri di futuro. Incontro tenutosi presso la sala briefing del Comando Provinciale di Isernia con il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise.

ISERNIA: Ladri di futuro. Incontro tenutosi presso la sala briefing del Comando Provinciale di Isernia con il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise.
25
0

A seguito dell’operazione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Venafro che ha portato all’arresto di due pregiudicati responsabili di 103 furti di apparecchiature informatiche all’interno di Istituti scolastici, questa mattina presso la sala briefing del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia,  si è tenuto un  incontro con la Dott.ssa Anna Paola Sabatini, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise, al fine di sottolineare il valore di una legalità e sicurezza restituita al Sistema Scuola. Nello specifico la Dott.ssa Sabatini  nel ringraziare l’Arma dei Carabinieri e, in particolare,  il Comandante Provinciale dei Carabinieri  di Isernia Ten. Col.

Gennaro  Ventriglia per l’efficacia delle indagini condotte, ha stigmatizzato che “la cultura non deve essere oggetto  di furto”, la cultura è un bene della comunità e non può essere sottratta,  rimarcando l’importanza di una sinergia tra tutte le Istituzioni coinvolte,  al fine di garantire la legalità e la sicurezza della formazione scolastica per le generazioni future, per offrire un’opportunità ai giovani ed insegnare loro che il successo va costruito e meritato e che le scorciatoie non conducono mai alla meta.

La Dott.ssa Sabatini e il Comandante Provinciale di Isernia hanno ribadito l’assoluta importanza di porre in essere sempre “il gioco di squadra”  tra  Magistratura, Arma dei Carabinieri e Scuola, per determinare quella convergenza di azioni e di intenti per il bene della comunità. Nell’incontro è stato, altresì,  evidenziato l’attuale protocollo di intesa tra Arma dei Carabinieri  e  MIUR con lo scopo dichiarato di “accrescere nei giovani la cultura della legalità e la consapevolezza dell’importanza della sicurezza, favorendo la conoscenza e il rispetto delle regole”; protocollo di intesa attuato anche attraverso periodici incontri con le scolaresche  di ogni ordine e grado, al fine di accrescere negli studenti il senso della democrazia, nei limiti e nel rispetto dei diritti inviolabili,  dei doveri inderogabili e dei valori fondanti della nostra Costituzione.

(25)

error: