Home Cronaca Isernia: la Polizia stradale porta avanti la campagna europea sulla sicurezza stradale “Truck e Bus”. Controllati oltre 100 veicoli.

Isernia: la Polizia stradale porta avanti la campagna europea sulla sicurezza stradale “Truck e Bus”. Controllati oltre 100 veicoli.

Isernia: la Polizia stradale porta avanti la campagna europea sulla sicurezza stradale “Truck e Bus”. Controllati oltre 100 veicoli.
20
0

La Sezione di Polizia Stradale di Isernia, ed il dipendente Distaccamento di Agnone, hanno preso parte alla campagna europea denominata “Truck and Bus”, disposta nell’ambito del Network Europeo delle Polizie Stradali “TISPOL”.

TISPOL è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale oggi aderiscono tutti i Paesi membri dell’Unione tranne la Grecia e la Slovacchia, oltre alla Svizzera, la Serbia, la Turchia e la Georgia. L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che dall’ottobre del 2016 sino ad aprile 2019, ha avuto la presidenza di gruppo.

L’Organizzazione sviluppa una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2011-2020. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutto il Continente, all’interno di specifiche aree strategiche.

 L’obiettivo ultimo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo TISPOL.

Lo scopo della campagna “Truck and Bus”, programmata nel periodo dal 13 al 19 maggio 2019, è stata quella di operare un’intensificazione dei controlli effettuati dalle Polizie Stradali di tutta Europa, dei mezzi pesanti  adibiti al trasporto di merci, degli autobus e dei veicoli destinati al trasporto di merci pericolose, sia d’immatricolazione nazionale, sia straniera. Durante le giornate di controlli gli agenti della Polizia Stradale hanno proceduto alla verifica dello stato psicofisico dei conducenti, il rispetto dei limiti di velocità, dei tempi di guida e di riposo, della normativa “ADR” sul trasporto delle merci pericolose e tutte le altre prescrizioni sull’autotrasporto previste dalla normativa nazionale e comunitaria.

Quest’azione combinata a livello europeo ha la finalità di sviluppare la coscienza e la consapevolezza da parte di tutti i conducenti e utenti della strada che, nello stesso momento, tutte le forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune. A tal fine la Polizia Stradale ha predisposto, sull’intero territorio nazionale, in particolar modo sulle arterie autostradali e di grande comunicazione nazionale, per tutto il periodo in questione e sulle ventiquattrore, l’effettuazione di mirati controlli ai mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci, e degli autobus.

In tale ottica anche la Sezione di Polizia Stradale di Isernia ha organizzato specifici e mirati servizi di controllo su tutte le principali arterie della provincia Pentra, con l’impiego di oltre 30 pattuglie automontate e motomontate articolate sulle 24 ore, appartenenti sia alla Sezione stessa, sia al dipendente Distaccamento di Agnone.

In totale sono stati oltre un centinaio i veicoli controllati, fra cui anche autobus e veicoli per il trasporto merci nazionali, europei ed extraeuropei. Fra i controlli agli autobus particolare attenzione è stata rivolta a quelli utilizzati per il turismo scolastico, il cui controllo è affidato ormai da diversi anni a questa specialità della Polizia di Stato, in via prevalente, sulla base di specifici accordi fra il MIUR ed il Dipartimento della P.S., in virtù dell’elevata specifica preparazione professionale del suo personale.  Le infrazioni rilevate, nel totale, sono state poco più di 30 fra cui spiccano, per pericolosità, diverse comminate per il superamento dei limiti di velocità da parte dei mezzi. Infine, si segnala il sequestro amministrativo di un veicolo adibito a carro attrezzi, per la violazione della normativa sul trasporto delle merci.

(20)

error: