Home Sport Cerro al Volturno: spettacolo al comunale “Di Ianni”. Il Bojano si laurea campione regionale juniores. Sconfitto il Venafro.

Cerro al Volturno: spettacolo al comunale “Di Ianni”. Il Bojano si laurea campione regionale juniores. Sconfitto il Venafro.

Cerro al Volturno: spettacolo al comunale “Di Ianni”. Il Bojano si laurea campione regionale juniores. Sconfitto il Venafro.
89
0

CERRO AL VOLTURNO. Si è disputata nel pomeriggio di ieri la finalissima del campionato regionale Juniores tra il Bojano ed il Venafro. Ad ospitare l’evento il comunale Mario Di Ianni alla presenza di un folto pubblico. Ad avere la meglio al termine dei novanta minuti di gioco il Bojano con il risultato di 5 a 1. Saranno proprio i ragazzi di Bojano ad accedere alla fase nazionale, per tentare l’impresa di diventare campioni nazionali juniores.

CRONACA DEL MATCH A CURA DI MARIO COLALILLO:

La voce di Freddy Mercury sparata dagli altoparlanti installati ai bordi del campo sportivo di Cerro al Volturno ma anche l’urlo di gioia del Bojano. Dopo un anno i piccoli biancorossi tornano in finale e stavolta trionfano con un risultato debordante (5-1 al Venafro) e una prova maiuscola. Tocca a capitan Abbrunzo, autore peraltro di un sontuoso poker di reti con dedica speciale alla sorellina Anna, alzare il trofeo e poi consegnarlo ai compagni per accarezzarlo insieme. Non c’è stata partita al Di Ianni, una piccola bomboniera ai piedi del castello Pandone. Il Bojano passa in vantaggio dopo nove minuti, ma avrebbe potuto dilagare già prima. Gol, giocate, grinta. Segna Abbrunzo, che dà il via al suo show facendosi trovare pronto alla deviazione su un suggerimento di Touray dalla destra. Altre azioni a ripetizione e il raddoppio si materializza alla mezz’ora. Cianitto batte l’angolo, Abbrunzo di testa non perdona Guerra. Il Venafro prova a rimettersi in carreggiata con un’incursione di Santopaolo dopo un’azione dalla lunetta, ma prima dell’intervallo ancora Abbrunzo alza le braccia al cielo con una meravigliosa incornata su una palla inattiva scodellata da Cianitto. Nella ripresa il Bojano dilaga. Diallo scrive il suo nome sul tabellino dei marcatori con una fucilata dai 20 metri.

Poi Abbrunzo conferma la sua giornata di grazia con una magistrale punizione che si incastona all’incrocio dei pali. Il resto è pura accademia fino al triplice fischio e alla festa che continua negli spogliatoi. Il Bojano scrive un’altra pagina di storia e vince il campionato regionale juniores: non accadeva dal 1999. Un’attesa lunga 20 anni ripagata da questo gruppo che fa già integralmente parte della prima squadra e che promette di essere una base importante per il futuro del calcio biancorosso. Ora le fasi nazionali. Per i matesini girone a tre con i campioni delle Marche (Atletico Ascoli) e quelli dell’Abruzzo (Angolana) che si sfideranno tra di loro oggi nella città picena. Il risultato influenzerà l’ordine delle partite del Bojano, che scenderà in campo mercoledì e sabato.

FOTO DELLA GARA A CURA DI FRANCO MARILUNGO:

(89)

error: