Home Cronaca Venafro: Guida in stato di ebrezza. Controlli dei Carabinieri durante le feste.

Venafro: Guida in stato di ebrezza. Controlli dei Carabinieri durante le feste.

Venafro: Guida in stato di ebrezza. Controlli dei Carabinieri durante le feste.
38
0

Prosegue l’azione dei Carabinieri della Compagnia di Venafro, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio, finalizzati, oltre alla prevenzione dei reati in genere, anche alla sicurezza stradale, sia sulle principali arterie che nei centri abitati.

Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno proceduto al controllo di un giovane, fermato alla guida di un’autovettura. Lo stesso, in evidente stato di alterazione psicofisica, è stato sottoposto al test con l’etilometro, con cui si riscontrava un tasso alcolemico superiore al limite massimo consentito dalla legge. Nei confronti dell’automobilista è scattata così una denuncia alla Procura della Repubblica di Isernia per guida in stato di ebrezza alcolica ed il ritiro della patente di guida.

Frosolone: Cagnolino abbandonato lungo la strada, salvato dai Carabinieri. 

Una storia a lieto fine per un cucciolo di cane, che girovagava pericolosamente lungo la strada che attraversa il comune di Frosolone. E’ stata una pattuglia dei Carabinieri della citata Stazione a trarre in salvo il cagnolino che rischiava seriamente di rimanere schiacciato dai veicoli che sfrecciavano lungo l’arteria stradale. Il piccolo cagnolino, davvero miracolato, è stato portato in caserma, dove ancora tremante ha terminato la sua odissea tra una ciotola di latte e tante coccole. Per le prime cure del caso è stato anche richiesto l’intervento da parte dei Carabinieri di un medico veterinario. 

Roccamandolfi: Tragedia sui monti. Cade da cavallo e muore un 54enne del posto. Intervengono i Carabinieri.

Caduta da cavallo mortale per un 54enne di Roccamandolfi. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri in una zona di montagna del citato comune. Mentre l’uomo stava facendo equitazione unitamente ad altri cavalieri, accidentalmente cadeva con il cavallo in una scarpata profonda molti metri. Immediatamente veniva lanciato l’allarme per i soccorsi da parte delle persone presenti all’evento. Sul posto giungeva immediatamente personale dell’Arma e del 118; con non poche difficoltà, raggiungevano il malcapitato nel dirupo, ma tutti i tentativi per rianimarlo risultavano vani, troppe erano le ferite riportate nell’impatto. I sanitari non potevano far altro che costatarne il decesso, mentre i Carabinieri della Stazione di Cantalupo nel Sannio avviavano le indagini del caso dopo aver espletato gli opportuni rilievi, acquisendo informazioni dai presenti, al fine di ricostruire l’esatta dinamica. I militari nell’immediatezza dei riscontri compiuti, non ravvisavano responsabilità di terzi, definendo l’accaduto una tragica fatalità.

Dopo la valutazione degli accertamenti eseguiti, l’Autorità Giudiziaria disponeva la restituzione della salma ai familiari

(38)

error: