Home Politica Bojano: il presidente del Consiglio regionale del Molise, Salvatore Micone, ha fatto visita agli studenti dell’Amatuzio-Pallotta. Premiati per il concorso nazionale “Il mio nessun parli”.

Bojano: il presidente del Consiglio regionale del Molise, Salvatore Micone, ha fatto visita agli studenti dell’Amatuzio-Pallotta. Premiati per il concorso nazionale “Il mio nessun parli”.

Bojano: il presidente del Consiglio regionale del Molise, Salvatore Micone, ha fatto visita agli studenti dell’Amatuzio-Pallotta. Premiati per il concorso nazionale “Il mio nessun parli”.
11
0

Bojano, 16 aprile 2019.  Nella mattinata di ieri,  il Presidente del Consiglio Regionale del Molise, Salvatore Micone, si è recato in visita istituzionale presso l’Istituto Comprensivo “F. Amatuzio – Pallotta” di Bojano per premiare la scuola per essersi aggiudicata 3° assoluta al Concorso nazionale “Il mio Nessun parli…”, dopo un’impegnativa selezione di progetti presentati da circa 1350 istituti di tutta Italia, e per ringraziarla per aver portato in alto il nome del Molise.

“Un grande momento di festa -dichiara il Presidente del Consiglio- ricco di emozioni intense, messaggi forti organizzato  per far conoscere e per farci rendere conto di cosa sono stati capaci di fare i nostri ragazzi, con il grande sostegno del personale docente, delle famiglie e delle associazioni culturali locali, e soprattutto farci rivivere come loro stessi hanno vissuto questa esperienza educativa”.

Continua Micone- “Un traguardo importante, di cui siamo fieri e orgogliosi, raggiunto da una scuola molisana che è riuscita a dimostrare lodevolmente, a livello nazionale, di essere al passo con i tempi e saper coniugare arte e creatività, utilizzando l’innovazione digitale. In momento difficile dove nell’era di internet e della tecnologia spesso appare anacronistica l’affermazione diretta alla riscoperta dell’arte. La custodia della memoria è un fattore determinante per l’identità sociale, il profilo culturale, la storia di una comunità”.

“La scuola –chiosa il Presidente– ha avuto quella marcia in più di allargare il suo orizzonte al territorio circostante, indicando le possibilità che l’ambiente offre ai nostri ragazzi. Vi è stata l’interazione coinvolgente, sia in termini di integrazione di risorse logistiche ed umane, che di scambio culturale, che ha dato la concreta e tangibile opportunità al territorio di recuperare la propria “vocazione”, la propria memoria, in spazi anche lontani, rendendola visibile anche grazie alle nuove connessioni rese possibili dalla rete “virtuale” e di rinforzare il senso di appartenenza, identità, consapevole e aperta, e radicamento dei ragazzi alla propria terra, attraverso componenti diversi del sistema scuola ed extra-scuola.

“Voglio ringraziare – continua il Presidente- nome mio e di tutto il Consiglio regionale,  gli studenti  che sono stati i veri protagonisti del Progetto ed un infinito grazie va al Dirigente scolastico, dott.ssa Carla Quaranta,  ed a tutto il personale docente per le attività quotidiane svolte, attente e lungimiranti, che riescono a trasmettere ed insegnare il vero senso della Vita e il valore delle esperienze, coinvolgendo scuola e territorio attraverso una didattica inclusiva ed educante”.

“La Presidenza del Consiglio -conclude Micone- ha voluto fortemente riconoscere l’iniziativa come momento di  crescita, di coinvolgimento attivo e partecipato dei giovani, e di orgoglio per tutto il Molise di avere ragazzi con  menti fresche e brillanti che ci hanno fatto conoscere anche fuori dai confini regionali. Menti che rappresentano il nostro patrimonio di oggi e costruttori della società futura. Ragazzi che, con  passione e determinazione,  hanno fatto sì che l’idea progettuale si trasformasse in vittoria  grazie al loro entusiasmo contagioso che è riuscito a far innamorare noi adulti delle loro idee e dei loro sogni. A dimostrazione che passione e determinazione posso divenire il vento capace di traghettare le vele verso orizzonti infinti, che non conoscono confini spaziali e temporali”.

 

(11)

error: