Home Cronaca Isernia: Perquisizioni a tappeto dei Carabinieri. Due denunce per detenzione di droga ai fini di spaccio. Impiegata anche una unità cinofila dell’Arma di Chieti.

Isernia: Perquisizioni a tappeto dei Carabinieri. Due denunce per detenzione di droga ai fini di spaccio. Impiegata anche una unità cinofila dell’Arma di Chieti.

Isernia: Perquisizioni a tappeto dei Carabinieri. Due denunce per detenzione di droga ai fini di spaccio. Impiegata anche una unità cinofila dell’Arma di Chieti.
93
0

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Isernia e Venafro, coadiuvati da una Unità Cinofila antidroga di Chieti hanno eseguito numerose perquisizioni su decreto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia presso alcune abitazioni tra Isernia e Venafro a seguito delle quali sono stati denunciati due persone per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

L’operazione dei Carabinieri, scaturita da risultanze investigative condivise dall’Autorità Giudiziaria, è scattata alle prime luci della mattina, con l’impiego di militari dei vari reparti perquisendo abitazioni alla ricerca di sostanze stupefacenti.

Durante le operazioni sono state trovate dosi di hashish appartenenti ad un ragazzo, un bilancino e altro materiale per il confezionamento. Presso l’abitazione di una ragazza, sono state rinvenute altre dosi di hashish e bustine di cellophane di piccole dimensioni atte al confezionamento.

Dalle prove emerse, entrambi i giovani sono stati denunciati mentre la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro.

La citata attività di controllo del territorio veniva estesa anche a luoghi ritenuti più a rischio per episodi di illegalità: la villa comunale, stazione ferroviaria, terminal bus.

Rimane altissima l’attenzione che i Carabinieri pongono sul fenomeno dello spaccio e del consumo di droga nell’hinterland isernino.

Venafro (IS): I Carabinieri denunciano una persona per furto.

Continua l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Venafro sul fenomeno dei furti. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile sono stati chiamati ad intervenire, poiché ad una persona anziana in Isernia era stata asportata la catenina in oro e l’autore era scappato. Grazie alla professionalità della Centrale Operativa, che aveva ricevuto la segnalazione da parte del denunciante, venivano diramate le ricerche con una descrizione minuziosa sia della persona che dell’auto utilizzata per dileguarsi. In tal modo si permetteva ai Carabinieri di intercettare e fermare il sospetto alle porte di Venafro. Si tratta di uno straniero di origini iraniane ma domiciliato in provincia di Caserta, che veniva riconosciuto quale autore del furto da parte del denunciante. Per tali ragioni veniva deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

 

(93)

error: