Home Sport Sci di fondo, si conclude la stazione degli atleti di Capracotta. Positivo il bilancio per gli atleti molisani.

Sci di fondo, si conclude la stazione degli atleti di Capracotta. Positivo il bilancio per gli atleti molisani.

Sci di fondo, si conclude la stazione degli atleti di Capracotta. Positivo il bilancio per gli atleti molisani.
7
0

Con le gare di Coppa Italia Sportful e Rode e i Campionati Italiani assoluti – Under 23 e Giovani, organizzati in modo impeccabile dalla U.S Carisolo, nei giorni 30 e 31 marzo 2019 presso il Centro fondo di Campo Carlo Magno in località Madonna di Campiglio si è chiusa la stagione 2018 – 2019 dello Sci di Fondo.
Una stagione in cui si sono vissuti giorni indimenticabili all’insegna di questo magnifico sport e dei valori di amicizia e sano agonismo che lo sci di fondo trasmette. Una stagione che è stata ricca di soddisfazioni per i Comitati dell’Abruzzo e del Molise.
A Madonna di Campiglio i nostri due Comitati sono stati ben rappresentati dagli atleti Maria Angelaccio dello Sci Club Capracotta, Antonio Sassano della Amatori Fondo di Campobasso e da Mirko Di Julio, Franco De Santis, Vincenzo Di Cola e Dante Balsamo dello Sci Club Barrea.

Madonna di Campiglio è stata una bellissima festa dello sport, festa in cui Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani, vincitori della medaglia di bronzo nella Team sprint TC agli ultimi mondiali a Seefeld (Aut), sono stati protagonisti assoluti i nostri atleti hanno ottenuto ottimi risultati:

– Maria Angelaccio 20 ^ nella categoria Under 16 femminile;
– Franco De Santis (23), Vincenzo Di Cola (27), Mirko Di Iulio (31) e Dante Balsamo (45);
– Antonio Sassano (33) nella gara senior sulla distanza di 50 Km in TC vinta da Francesco De Fabiani.
Alla trasferta, guidata sempre in modo eccellente da Oreste D’Andrea, Loreto Cera, e Arturo Comi hanno partecipato Clotilde De Santis e Dafne Di Vito che hanno “impegnato” la 3 Giiorni di Madonna di Campiglio a partecipare all’esame per Giudice di Gara, superato brillantemente a pieni voti.
Alle due neo “Giudice di Gara” formuliamo i nostri più sentiti auguri.

(7)

error: