Home Politica Isernia: Approvata mozione del consiglio comunale per revoca onoreficenze al maresciallo Tito, CasaPound Italia esprime soddisfazione: “Fieri di aver onorato così la memoria dei Martiri delle Foibe”

Isernia: Approvata mozione del consiglio comunale per revoca onoreficenze al maresciallo Tito, CasaPound Italia esprime soddisfazione: “Fieri di aver onorato così la memoria dei Martiri delle Foibe”

Isernia: Approvata mozione del consiglio comunale per revoca onoreficenze al maresciallo Tito, CasaPound Italia esprime soddisfazione: “Fieri di aver onorato così la memoria dei Martiri delle Foibe”
115
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA CASAPOUND ISERNIA – CONSIGLIERE COMUNALE FRANCESCA BRUNO

Isernia, 1 aprile – CasaPound Italia esprime soddisfazione per il voto dello scorso 28 marzo con cui il Consiglio Comunale di Isernia ha approvato la mozione, presentata dal consigliere comunale del movimento Francesca Bruno, con cui si chiedeva al consiglio comunale di esprimersi per la revoca delle onoreficenze conferite in passato dalla repubblica italiana al dittatore jugoslavo Tito, artefice della pulizia etnica ai danni degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia.

“Si tratta di un atto dovuto – afferma Bruno – nei confronti delle migliaia di nostri connazionali vittime della pulizia etnica messa in atto dalle milizie jugoslave alla fine della seconda guerra mondiale allo scopo, raggiunto attraverso il sistematico uso di metodi terroristici quali l’omicidio di migliaia di italiani scagliati vivi nelle foibe, di espellere la popolazione italiana dalle terre della Venezia Giulia e della Dalmazia che la Jugoslavia voleva annettere, e di cui il maresciallo Tito fu il principale mandante. E’ dunque inaccettabile che di fronte alla presa di coscienza storica di questo tragico evento che ha portato all’istituzione nel 2004 del Giorno del Ricordo il maresciallo Tito continui ad rimanere insignito delle massime onoreficenze della Repubblica, e bene ha fatto il consiglio comunale di Isernia ad esprimersi a favore di una mozione che CasaPound Italia sta presentando in tutta Italia”.

“Dispiace solo – conclude il consigliere comunale di CasaPound Italia – per i tre voti contrari e per l’astensione: segno che bisogna ancora lavorare per abbattere il velo della disinformazione di natura ideologica che per anni ha nascosto o distorto le vicende di cui gli Italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia furono vittime”.

(115)

error: