Home Economia BCC di Roma: oggi a Castel di Sangro riunione coi 1500 soci dell’area del Parco.

BCC di Roma: oggi a Castel di Sangro riunione coi 1500 soci dell’area del Parco.

BCC di Roma: oggi a Castel di Sangro riunione coi 1500 soci dell’area del Parco.
90
0

Si tratta di un’area in cui la Banca opera con 4 agenzie e dove nell’ultimo anno sono stati erogati oltre 85mila euro per attività di beneficienza e promozione sociale.

 All’incontro saranno presenti le autorità locali e anche rappresentanti della comunità di Isernia, vista la prossima apertura di un’agenzia in loco.

Roma, 13 marzo 2019 – Si terrà domani, giovedì’ 14 marzo alle ore 18.00, presso il “Cinema Teatro Italia” di Castel di Sangro, l’incontro della Banca di Credito Cooperativo di Roma con i soci della zona del Parco (Pescasseroli, Scanno, Castel di Sangro e Roccaraso).

Si tratta di uno degli appuntamenti del ciclo di riunioni locali 2018-2019, tradizionale momento di incontro con i 34.000 soci della Banca.

Tali eventi rappresentano una preziosa occasione di confronto, per parlare dell’attività della Banca e del suo radicamento sul territorio, con l’obiettivo di migliorare sempre più il servizio bancario e mutualistico.

L’incontro coinvolgerà circa 1500 soci afferenti a 4 agenzie. Da segnalare la partecipazione di numerosi rappresentanti della comunità di Isernia, in relazione alla prossima apertura nella città di un’agenzia BCC Roma. Sono già 270 i candidati soci di Isernia che hanno chiesto di entrare nella compagine della Banca.

Nell’ultimo anno le 4 agenzie BCC Roma del territorio hanno erogato, tramite l’azione mutualistica dei Comitati Locali dei Soci, oltre 85mila euro in beneficienza e promozione sociale, per un totale di 187 interventi a favore di enti e associazioni locali.

Tra le autorità locali confermata la presenza del sindaco di Castel di Sangro Angelo Caruso, del sindaco di Isernia Giacomo D’Apollonio, del presidente del Consiglio Comunale di Isernia Giuseppe Lombardozzi, dell’europarlamentare Aldo Patriciello, dell’assessore della Regione Molise Vincenzo Cotugno, del consigliere regionale del Molise Massimiliano Scarabeo e del sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato. Presente anche il celebre chef Niko Romito.

“Questi incontri – ha dichiarato Francesco Liberati, Presidente di BCC di Roma – danno corpo alla vocazione della nostra banca, vale a dire la sua attenzione costante e concreta alle esigenze del territorio di appartenenza. Molti gli spunti di discussione a seguito dell’Assemblea del 13 gennaio scorso, che ha approvato le modifiche statutarie funzionali all’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Parleremo inoltre del prossimo appuntamento assembleare del 1° maggio, che approverà il bilancio d’esercizio 2018, e presenteremo le principali iniziative che nel corso del 2019 caratterizzeranno la celebrazione dei 65 anni di attività dalla costituzione della Banca”.

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e in Veneto con 190 agenzie. I soci sono 34mila.

 BCC Roma fa parte del Gruppo Bancario Iccrea, il più grande gruppo bancario cooperativo italiano con 142 Banche di Credito Cooperativo, dislocate su 1700 comuni in una rete di oltre 2600 sportelli, con più di 4 milioni di clienti, 750 mila soci, attivi per 153 miliardi di euro e fondi propri per 11 miliardi di euro. Il Gruppo si colloca in Italia al terzo posto per numero di sportelli ed al quarto per attivi. In base alla classifica stilata da Mediobanca ad ottobre 2018, BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

 La raccolta totale al 30 giugno 2018 è di 11,3 miliardi, in crescita rispetto a giugno 2017 dello 0,5%. I prestiti a famiglie e imprese sono pari a 7,3 miliardi, in incremento su base annua dell’1,6%. L’utile netto 2017 è stato di 21,1 milioni.

 Nel 2017 BCC Roma ha erogato quasi 2 milioni di euro attraverso 24 Comitati Locali a favore di iniziative di beneficienza e sponsorizzazione sociale. Queste risorse sono state destinate ad interventi di carattere sociale, culturale, assistenziale, sportivo, di tutela dell’ambiente, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini delle comunità di riferimento.

 La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.

(90)

error: