Home Consigli musicali Isernia: la Lilt promuove “La Poesia resistente”.

Isernia: la Lilt promuove “La Poesia resistente”.

Isernia: la Lilt promuove “La Poesia resistente”.
9
0

L’incontro previsto per venerdì 8 marzo nella biblioteca Michele Romano.

La letteratura che racconta il valore delle donne, le loro esperienze e l’impegno profuso nei vari ambiti della società: famiglia, lavoro, sociale. La letteratura è anche il ‘metodo’ scelto dalla sezione provinciale di Isernia della Lilt, Lega italiana lotta contro i tumori, presieduta da Maria Ottaviano, per onorare la figura femminile nella giornata internazionale della donna.

E proprio dopodomani, venerdì 8 marzo 2019, la Lilt promuove l’evento dal titolo: ‘La poesia resistente’, che vedrà l’intervento di numerosi relatori e l’apertura di un interessante dibattito.

L’incontro si terrà nella biblioteca comunale di Isernia ‘Michele Romano’ e avrà inizio alle ore 18 con i saluti della presidentessa Ottaviano e della presidentessa della Fidapa, Serafina Ciummo. La Federazione italiana donne arti, professione e affari del capoluogo pentro parteciperà unitamente ai referenti dell’associazione culturale Le Nuvole di Napoli.

Successivamente interverranno Maria Pia De Martino, per il commento lirico, e lo scrittore Angelo Cocozza. Infine verrà proiettata una videopoesia.

«Partiamo dal contributo delle donne del ‘900 italiano dato alla crescita del Paese – il commento di Maria Ottaviano -. Contributo fisico in termini di sacrifici e sofferenze, soprattutto nei lavori dei campi e nella resistenza, e contributi intellettuali resi in tutti gli ambiti del sapere. La “resilienza” femminile tuttavia, è tuttora necessaria e richiede momenti di riflessione che non riflettano rabbia e frustrazione, ma azioni tese a portare avanti con impegno e tenacia sia nel privato che nel sociale e politico la volontà di partecipazione al processo di crescita. La poesia del femminile esprime tutto il mondo resistente alla guerra, alla malattia, alle difficoltà della vita sempre, con finalità di arricchimento personale e culturale».

 

(9)

error: