Home Politica Tedeschi risponde a Nola: “le mie battaglie a tutela dell’ambiente sono partite ben prima che ti reinventassi grillino”

Tedeschi risponde a Nola: “le mie battaglie a tutela dell’ambiente sono partite ben prima che ti reinventassi grillino”

Tedeschi risponde a Nola: “le mie battaglie a tutela dell’ambiente sono partite ben prima che ti reinventassi grillino”
86
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA CONSIGLIERE REGIONALE ANTONIO TEDESCHI

 “Un pernicioso male di stagione mi ha tenuto lontano, mio malgrado, dall’ultimo Consiglio Regionale.

Non mi era mai accaduto e me ne rammarico, anche perché da tempo avevo preparato un mio intervento in merito alla discarica di Tufo Colonoco e, più in generale, al piano dei rifiuti, tema più volte affrontato con i miei colleghi di maggioranza.

Come avrei evidenziato nel mio intervento, ritenevo in gran parte superato l’argomento sui cui insistevano i  5 stelle, tant’è che ha subito modifiche in aula. Lo ritenevo superato nella parte in cui si chiedeva impulso alla riunione tecnica presso la Prefettura di Isernia, che in realtà c’era già stata senza riscontrare particolari criticità. Anche il Consiglio comunale della città pentra ha votato un documento congiunto che riconosce la legittimità della determina dirigenziale n.1647 del 4 maggio 2018 che disponeva l’aggiornamento dell’AIA, pur chiedendo la revisione del Piano dei Rifiuti.

In qualità di Vicepresidente della Commissione Ambiente, nonché relatore del Piano Regionale Integrato per la Qualità dell’Aria Molise (P.R.I.A.Mo.) mi sono più volte interessato alle problematiche ambientali. In effetti ho riscontrato che vi sono criticità in ordine al Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti che andrebbero valutate con attenzione. Ritengo, quindi, che il P.R.G.R. abbia necessità di essere aggiornato e rivisto. Ma so per certo che l’assessore al ramo, Nicola Cavaliere, si è già attivato in tal senso, come da lui stesso rimarcato nella seduta di ieri del Consiglio regionale.

Alla luce di quanto esposto, con rammarico ho appreso che, secondo l’avanguardista pentastellato Vittorio Nola, di fronte a temi così importanti ed a me molto cari come quelli della salubrità dell’ambiente e del trattamento dei rifiuti, sarei fuggito o, addirittura, mi sarei voltato dall’altra parte.

La cosa mi mortifica non poco, anzitutto perché sono solito affrontare i problemi in maniera diretta e poi perché Nola, pentastellato dell’ultim’ora con un  passato pieno di remunerati incarichi politici avuti dal centrodestra, ben conosce le mie battaglie a difesa dell’ambiente: dalla imponente manifestazione del 21 aprile 2016, dove riuscii a far sfilare oltre 50 mezzi agricoli sulla Statale 85 al fine di chiedere maggiore trasparenza sui controlli ambientali, fino ad arrivare al mio impegno all’interno della III Commissione. Attualmente sono relatore sulla proposta di legge di iniziativa della Giunta “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 22 luglio 2011, n. 16 – Disposizioni in materia di inquinamento atmosferico e tutela dell’aria”. A breve, inoltre, approderà in Consiglio un ordine del giorno da me presentato tempo fa ed avente ad oggetto l’esclusione della centrale termoelettrica di Pozzilli (Herambiente) dall’elenco degli inceneritori strategici di preminente interesse nazionale. Attendo con ansia di conoscere le posizioni che lo stesso Nola assumerà in aula, considerato che tutte le decisioni in merito dovranno essere assunte dai suoi referenti presenti nel Governo nazionale.

Per cui dico al caro Nola che io non mi sono mai sottratto al confronto politico, purché ispirato ai principi della correttezza e dell’onestà intellettuale. Reagisco, seppure verbalmente, solo se si travalicano tali principi, e lui li ha consapevolmente e scientemente ignorati!

Le problematiche ambientali io le ho sempre affrontate, sia da libero cittadino che da persona impegnata nelle istituzioni, senza «fuggire o voltarmi dall’altra parte». Su questo mi sento di aver la coscienza pulita e di non avere scheletri nell’armadio”.

Queste le dichiarazioni del consigliere regionale, Antonio Tedeschi, in risposta alle affermazioni del collega pentastellato, Vittorio Nola.

(86)

error: