Home Economia Ad Isernia il 6 febbraio apre il Flower Bar delle sorelle Filomena e Belinda Pozzati. Piante, fiori ed un modo innovativo di “coccolare” tutti i clienti.

Ad Isernia il 6 febbraio apre il Flower Bar delle sorelle Filomena e Belinda Pozzati. Piante, fiori ed un modo innovativo di “coccolare” tutti i clienti.

Ad Isernia il 6 febbraio apre il Flower Bar delle sorelle Filomena e Belinda Pozzati. Piante, fiori ed un modo innovativo di “coccolare” tutti i clienti.
367
0

Nei prossimi giorni l’inaugurazione del nuovo punto vendita in Corso Risorgimento.

ISERNIA. (LE AZIENDE INFORMANO) Dall’esperienza ultraventennale delle sorelle Filomena e Belinda Pozzati, fioriste per passione, in città sta per “debuttare” un nuovo tipo di attività commerciale assolutamente innovativa ma che vivrà della tradizione e del lavoro delle sapienti mani delle due esperte del settore.

Il prossimo 6 febbraio verrà inaugurato il Flower Bar di Filomena e Belinda Pozzati. Il punto vendita di fiori e piante si arricchisce di una novità assoluta sperimentata in numerose altre città italiane.

Un modo per coccolare clienti e affezionati. All’interno della struttura ci sarà un piccolo angolo bar fatto per mettere a proprio agio la clientela, che nell’attesa, ad esempio, della preparazione di un bouquet di fiori o di una pianta, potrà assaporare un buon caffè, una tisana o un drink leggero. Una piccola innovazione sperimentale per la città di Isernia.

Le sorelle Filomena e Belinda Pozzati vogliono regalarla ai loro clienti. Naturalmente la struttura come sempre fornirà allestimenti per matrimoni , cerimonie varie e molto altro ancora (tra cui oggettistica varie e arte funeraria).  Ma all’interno del locale, che aprirà il 6 febbraio, ci saranno tante piccole chicche da scoprire anche per gli amanti dell’estro e delle particolarità legate al mondo floreale.

In Corso Risorgimento 155 presso il Flower bar di Filomena e Belinda Pozzati ci sarà davvero tanto da vedere e acquistare. Per info: 338-2949141 oppure Facebook Sorelle Pozzati.

 

(367)

error: