Home Cronaca Al via i controlli “invernali” sulle principali arterie della provincia pentra. Massima attenzione alla circolazione dei mezzi pesanti.

Al via i controlli “invernali” sulle principali arterie della provincia pentra. Massima attenzione alla circolazione dei mezzi pesanti.

Al via i controlli “invernali” sulle principali arterie della provincia pentra. Massima attenzione alla circolazione dei mezzi pesanti.
68
0

La Polizia Stradale di Isernia ed il Distaccamento di Agnone, come ogni anno, con l’approssimarsi della stagione fredda, hanno rafforzato la vigilanza stradale lungo le statali 17, 158, 652 ossatura principale di collegamento fra la parte bassa del Venafrano e quella dell’Abruzzo, definita fra le città di Castel di Sangro e Sulmona.

Le pattuglie della Stradale hanno concentrato la loro attenzione in particolar modo sul trasporto di cose e persone, in ripresa dopo la fisiologica diminuzione del periodo estivo.

E allora, anche in considerazione del trend degli anni passati, al personale già impegnato in quella zona si sono aggiunti altri operatori che, soprattutto durante le fasce orarie serali e notturne, hanno dato vita a servizi congiunti e mirati alla repressione di quei comportamenti errati, da parte dei conducenti, che destano maggior allarme e che spaziano dalla guida spericolata di veicoli pesanti, al mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo, diretta conseguenza, a volte, di incidenti con esiti disastrosi.

L’accresciuta presenza nella zona del personale della stradale, ha permesso di controllare centinaia di veicoli e conducenti dei quali, oltre cinquanta, sono stati sanzionati per diverse infrazioni fra cui spiccano, una donna denunciata per guida sotto l’influenza di sostanze psicotrope, 20 per il superamento dei limiti di velocità imposti dall’Anas su quel tratto di statale, 10 per non avere usato durante la guida le cinture di sicurezza, 15 per la l’inefficienza o addirittura l’assenza dei dispositivi di sicurezza dei veicoli, in primis gli pneumatici, 10 per la mancanza dei documenti necessari alla circolazione, 5 per l’omessa sottoposizione dei veicoli alla periodica revisione e infine 2 per non avere assicurato i veicoli per la responsabilità civile verso i terzi, veicoli che successivamente sono stati sottoposti al sequestro amministrativo.

 

(68)