Home Tradizioni La Pro-loco di Jelsi sponsorizza il Molise ad Anzio per la donazione del carro della 213°esima festa del Grano.

La Pro-loco di Jelsi sponsorizza il Molise ad Anzio per la donazione del carro della 213°esima festa del Grano.

La Pro-loco di Jelsi sponsorizza il Molise ad Anzio per la donazione del carro della 213°esima festa del Grano.
26
0

Sabato 20 ottobre la Proloco di Jelsi in trasferta ad Anzio per donare uno dei simboli della bicentenaria festa del Grano di Sant’Anna – edizione 2018. Il carro realizzato dal gruppo della Proloco è stato dedicato quest’anno alla Grande Guerra in occasione del Centenario della fine del primo conflitto mondiale. L’opera sarà donata al Museo dello Sbarco di Anzio, grazie all’interessamento della comunità jelsese che da anni risiede ad Anzio e dintorni e in particolar modo grazie alla volontà e al lavoro incessante del  Sig. Salvatore Barbiero.

L’opera, presente sul carro il 26 luglio, è costituita da tre quadri di dimensioni 100×140 che rappresentano in modo simbolico scene di guerra e sarà presentata dai della Proloco di Jelsi, Carmine Fratino e da alcuni volontari dell’associazione, nonché da componenti dell’amministrazione comunale e del Comitato Festa del Grano in onore di Sant’Anna, accompagnati da altri cittadini di Jelsi.

Uno dei quadri raffigura un soldato in posizione di fuoco, pronto a sparare, in un altro è realizzato un soldato che abbraccia e bacia la propria moglie prima della partenza per il fronte, e nell’altro un’immagine simbolica con tre croci inserite nella terra nel punto dove sono sepolti tre commilitoni e su una delle tre un casco. In tutte tre i quadri le immagini sono accompagnate da lettere dal fronte di figli, mariti, padri ai propri cari di forte impatto mediatico. Tutta l’opera è realizzata con decorazioni in grano e paglia, lavorati con diverse lavorazioni. Il carro realizzato dai ragazzi della Proloco nel 2018 è denominato “Ti racconto la mia guerra”, ed è stato scelto “per celebrare il centenario della Grande Guerra, per dare importanza alla Storia quale “maestra di vita”, per preservare i ricordi, compiendo un viaggio a ritroso nel tempo, per rappresentare cento anni dopo l’importanza della storia e della conoscenza. La storia è un racconto della memoria che non deve essere perduto, ci ispira, ci insegna a non ripetere gli stessi errori, ci da un’idea di cosa siamo e di come siamo; è come una bussola che ti permette di stare al mondo in una certa direzione e probabilmente e probabilmente non riusciremo mai a capire perché accadono certi eventi”.

L’appuntamento è per sabato 20 ottobre alle ore 10 presso il Museo dello Sbarco ad anzio. Sarà l’occasione per ribadire l’amore e la passione che ogni jelsese, ogni gruppo e ogni famiglia che partecipa alla sfilata processionale del 26 luglio di ogni anno, dopo un lungo lavoro di preparazione dei carri, delle traglie e dell’addobbo e organizzazione della Festa. E sarà l’occasione per i tanti jelsesi residenti in zona di poter vedere un piccolo “pezzo” di Jelsi in un Museo così importante e così vicino a loro. Il grano diventa, dunque, uno strumento espressivo e di garanzia per lo svolgimento della festa nonché l’elemento principale per la realizzazione delle traglie trainate dai buoi e dei carri a trazione meccanica.

(26)

error: