Home Cronaca Isernia: Sbaglia ingresso e viene scambiato per un ladro.

Isernia: Sbaglia ingresso e viene scambiato per un ladro.

Isernia: Sbaglia ingresso e viene scambiato per un ladro.
249
0

Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, sono intervenuti presso un’abitazione del centro abitato, perché era stata segnalata una persona che stava armeggiando vicino la porta di ingresso di un appartamento e cercava di aprire la serratura. Il vicino, presente in casa, aveva udito i rumori e ritendo che potesse trattarsi di un ladro aveva allertato il 112. I militari raggiungevano lo stabile ed individuavano l’uomo, ospite di un “Bed and Breakfast” il quale rientrato nel palazzo non si era avveduto di aver sbagliato piano e con insistenza aveva cercato di aprire la porta che riteneva fosse quella di accesso alla struttura ricettiva. I militari accertavano che effettivamente la persona interessata, segnalata quale presunto ladro, aveva la disponibilità di una stanza e che non ricordando bene quale piano dovesse raggiungere, aveva cercato inutilmente di aprire la porta sbagliata.

I militari provvedevano a rassicurare la persona che aveva telefonato al 112 comunicandogli che si era trattato di un falso allarme. I Carabinieri invitano i cittadini a proseguire con le segnalazioni. A volte anche un banale indizio può far emergere l’azione di un malvivente. La collaborazione offerta dai cittadini consente all’Arma di intervenire tempestivamente per prevenire le incursioni dei ladri nelle abitazioni segnalando al numero di emergenza ogni persona o auto sospetta.

Vastogirardi: Violazioni nel settore della produzione di alimenti.   

Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, nell’ambito della campagna di controlli estesi alle aziende operanti nei settori agricolo, agroalimentare e forestale. In particolare, i militari della Stazione Carabinieri di San Pietro Avellana, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Isernia e del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità di Campobasso, hanno eseguito controlli presso caseifici nelle zone dell’alto Molise. Durante il controllo delle citate attività, il responsabile di uno di questi stabilimenti è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente, poiché veniva accertato che aveva impiegato operai non risultanti dalla documentazione obbligatoria e perché il deposito per lo stoccaggio degli alimenti era privo della necessaria autorizzazione sanitaria. Per tali ragioni veniva disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale e la chiusura del locale adibito a magazzino nonché contestate violazioni amministrative per un importo pari a ventimila euro.

(249)