Home Cronaca Venafro: I Carabinieri denunciano un giovane per il furto di un telefono cellulare.

Venafro: I Carabinieri denunciano un giovane per il furto di un telefono cellulare.

Venafro: I Carabinieri denunciano un giovane per il furto di un telefono cellulare.
66
0

I Carabinieri della Stazione di Venafro, a seguito della denuncia di furto di un telefono cellulare sporta da una donna del luogo, hanno avviato le conseguenti indagini tese a ricostruire la dinamica della vicenda ed individuare il responsabile. La donna aveva momentaneamente lasciato incustodita  la borsa su una panchina nel cui interno vi era anche il telefono cellulare. Riavvicinatasi si era accorta che ignoti si erano impossessati dell’apparecchio. Le indagini, supportate dall’esame dei tabulati telefonici riferiti al numero IMEI dell’apparecchio consentivano di verificare però che il responsabile del furto aveva inserito altra SIM ed effettuato traffico telefonico. Gli accertamenti svolti permettevano di risalire all’intestatario della scheda telefonica che veniva identificato. Il giovane, convocato in caserma, pentito del gesto, consegnava spontaneamente il telefono sottratto ed ammetteva la sua responsabilità. Per tali ragioni dovrà ora rispondere del reato di furto aggravato.

Trasporto di prodotti alimentari in assenza di idonee condizioni igienico-sanitarie, due commercianti finiscono nei guai durante un controllo dei Carabinieri Forestali.

Nella mattinata odierna, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Isernia, nell’ambito dell’attività di prevenzione tesa al rispetto delle norme che regolano il trasporto degli alimenti su strada, hanno eseguito una serie di controlli agroalimentari nell’ambito di questa provincia, in particolare nel centro di questo capoluogo e nei pressi di Carpinone. Nello specifico, due commercianti, rispettivamente di origini molisane e campane sono stati fermati alla guida dei rispettivi furgoni nel cui interno trasportavano prodotti alimentari, senza che avessero presentato la dichiarazione di aggiornamento di inizio dell’attività per il trasporto di alimenti. Gli interessati sono stati entrambi sanzionati in via amministrativa con una multa di mille euro ciascuno.

 

(66)