Home Politica Viabilità: Regione Molise e Provincia di Isernia sono in sintonia. Anche il tratto Colli a Volturno-Scapoli-Bivio Cerasuolo dovrà passare all’Anas.

Viabilità: Regione Molise e Provincia di Isernia sono in sintonia. Anche il tratto Colli a Volturno-Scapoli-Bivio Cerasuolo dovrà passare all’Anas.

Viabilità: Regione Molise e Provincia di Isernia sono in sintonia. Anche il tratto Colli a Volturno-Scapoli-Bivio Cerasuolo dovrà passare all’Anas.
64
0

Positivo il vertice che si è svolto nel pomeriggio di ieri a Scapoli per discutere dell’ex S.S. 627 della Vandra. Trattative promosse dal sindaco Renato Sparacino.

 SCAPOLI. Si è svolto ieri pomeriggio presso il Municipio di Scapoli, all’insegna della concretezza e della piena collaborazione fra Istituzioni, l’incontro tecnico-operativo convocato dal Sindaco di Scapoli per affrontare la questione del mancato passaggio alla gestione ANAS della Strada Provinciale 1 (ex S.S. 627 della Vandra) che attraversa il territorio scapolese.
Erano presenti l’Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, Viabilità e Trasporti Vincenzo Niro, il Consigliere Regionale Vittorio Nola, il Presidente della Provincia di Isernia e Sindaco di Filignano Lorenzo Coia, il Responsabile del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Isernia Lorenzo Di Iacovo e il Sindaco di Scapoli Renato Sparacino.

Durante l’incontro l’Assessore Niro ha comunicato che nei giorni scorsi ha già provveduto a richiedere agli Organi Centrali competenti il passaggio sotto la gestione dell’ANAS del tratto Colli a V.-Scapoli-Bivio Cerasuolo della S.P. 1 e di altri tratti della Provincia di Isernia e di Campobasso che sono rimasti esclusi dall’ultimo accordo entrato in vigore dal 1° ottobre u.s, ma che invece rappresentano collegamenti importanti della viabilità molisana.
Nei prossimi giorni il Sindaco di Scapoli contatterà anche i Sindaci del versante laziale dei comuni di Vallerotonda, San Biagio Saracinisco e Atina anch’essi interessati alla questione per il tratto stradale ricadente nella Provincia di Frosinone.

Dalla riunione è emersa la volontà unanime di tutti i partecipanti a impegnarsi, ognuno per le proprie competenze, alla risoluzione del problema viabilità della zona delle Mainarde che rappresenta la base per il rilancio e lo sviluppo economico e turistico di tutta l’Alta Valle del Volturno.

(64)