Home Cronaca Colli a Volturno: titolare di impresa finisce nei guai durante i controlli dell’Ispettorato del Lavoro e dei Carabinieri Forestali.

Colli a Volturno: titolare di impresa finisce nei guai durante i controlli dell’Ispettorato del Lavoro e dei Carabinieri Forestali.

Colli a Volturno: titolare di impresa finisce nei guai durante i controlli dell’Ispettorato del Lavoro e dei Carabinieri Forestali.
794
0

Multato dagli uomini dell’Arma  per circa 17mila euro.

A Sesto Campano, nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile  della Compagnia di Venafro hanno sottoposto a controllo e perquisito un autocarro che trasportava materiale edile riconducibile ad azienda siciliana i cui occupanti al momento della verifica avevano manifestato segni di nervosismo e minore tranquillità. Per tali ragioni i militari estendevano l’ispezione all’interno dell’autoveicolo e riuscivano ad individuare in un vano posto al di sotto del sedile un flacone plastico dedicato alla custodia dei medicinali nel cui interno erano stati invece nascosti grammi 11,00 di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana”. Gli interessati si dichiaravano assuntori ed la droga rinvenuta veniva sottoposta a sequestro mentre i soggetti sono stati segnalati alla Prefettura competente per uso personale di stupefacenti.

A Isernia, i militari della locale Stazione Carabinieri Forestale nel corso di una serie di mirati controlli eseguiti in periferia, sorprendevano tre soggetti residenti in provincia nel mentre si accingevano ad abbandonare rifiuti quali materiale edile di scarto e alcuni elettrodomestici su un terreno sito in agro di Isernia. Nei confronti dei prevenuti, dopo le formalità di rito, sono state pertanto elevate sanzioni amministrative per un totale di 4.200,00 euro.

Ed ancora, militari della Stazione Carabinieri Forestale di Frosolone, nel contesto della medesima attività di contrasto all’inquinamento ambientale hanno proceduto nei confronti di un amministratore di una società operante nel settore agricolo che, in agro di un Comune dell’Alto Molise, aveva adibito un terreno di proprietà a deposito incontrollato di svariati metri cubi di letame derivanti da allevamento di bovini. Al contravventore oltre alla sanzione prevista dal Testo Unico Ambientale, è stata impartita apposita prescrizione con le misure atte ad eliminare la situazione di pericolo per l’ambiente. 

Nell’ambito della campagna congiunta dei reparti speciali e forestali nel settore agricolo, agroalimentare e forestale disposta dal Comando Generale dell’Arma, personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro dell’Arma di Isernia e dei Carabinieri Forestali della Stazione di Colli al Volturno, a definizione della attività ispettiva hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria di Isernia un imprenditore campano operante in provincia ritenuto responsabile di una serie di irregolarità poste in essere nel corso dell’esercizio d’impresa quali l’ inosservanza degli obblighi del datore di lavoro in materia di formazione e di idoneità degli stessi all’impiego e per aver utilizzato un operaio non assunto. Sono state contestate ammende pari ad euro 17.000,00 e violazioni amministrative pari ad euro 11.000,00.

 

(794)