Home Cronaca Isernia: gruppo di migranti prende d’assedio attività commerciale. Calci, pugni e sputi a porte e vetrate del locale di Viale dei Pentri. Denuncia presentata dai gestori.

Isernia: gruppo di migranti prende d’assedio attività commerciale. Calci, pugni e sputi a porte e vetrate del locale di Viale dei Pentri. Denuncia presentata dai gestori.

Isernia: gruppo di migranti prende d’assedio attività commerciale. Calci, pugni e sputi a porte e vetrate del locale di Viale dei Pentri. Denuncia presentata dai gestori.
5.16K
0

ISERNIA. Atto vandalico o intimidatorio. Tutto ancora al vaglio degli inquirenti, in questo caso della Polizia della città pentra. Nella serata di ieri panico e tanta apprensione provata da i due gestori di una nota attività commerciale ubicata su Viale dei Pentri ad Isernia. Ad orario di chiusura, i due hanno visto avvicinarsi alle vetrate del loro locale, un gruppo di quattro migranti, ospitati in un centro di accoglienza presente in zona, che improvvisamente e per motivi ancora da decifrare avrebbero preso a calci e pungi le vetrate del locale , provocando anche alcuni danni. Inoltre, uno di questi, preso da un attacco d’ira improvvisa avrebbe scaraventato a terra tavoli e sedie presenti all’esterno del locale. Insomma, una sorta di assalto di pessimo gusto. Uno dei due titolari del locale avrebbe rincorso anche uno dei migranti , che poco dopo, accompagnato da un mediatore culturale operante nella struttura di accoglienza, presente in zona, avrebbe tentato di chiarire la situazione con i titolari.

Pare che uno dei migranti responsabili dell’assalto vero e proprio avrebbe minacciato verbalmente più volte i gestori dell’attività commerciale, infastiditi dalla continua presenza dello stesso all’esterno del locale, con richiesta continua di sigarette agli avventori dell’attività commerciale. Richieste sempre più pressanti che hanno destato segnalazioni anche da molti cittadini alle Forze dell’Ordine, per le modalità con le quali venivano effettuate.

I titolari dell’attività commerciale in questione non hanno voluto rilasciare dichiarazioni in merito alla vicenda per il corretto svolgimento delle indagini da parte delle Forze dell’Ordine. Ma pare che la denuncia in Questura sia stata sporta nel pomeriggio di oggi da uno dei titolari dell’attività commerciale. Red. Cronaca.

(5163)