Home Politica Milleproroghe: “I 4 parlamentari pentastellati hanno voltato le spalle ai molisani”. Tv e radio a rischio chiusura con questo provvedimento. La nota del consigliere regionale Tedeschi.

Milleproroghe: “I 4 parlamentari pentastellati hanno voltato le spalle ai molisani”. Tv e radio a rischio chiusura con questo provvedimento. La nota del consigliere regionale Tedeschi.

Milleproroghe: “I 4 parlamentari pentastellati hanno voltato le spalle ai molisani”. Tv e radio a rischio chiusura con questo provvedimento. La nota del consigliere regionale Tedeschi.
215
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA CONSIGLIERE REGIONALE ANTONIO TEDESCHI.

Ecco che arriva l’ennesimo duro colpo al Molise. Ieri il Milleproroghe è diventato Legge. Il Governo nazionale, in questo modo, ha automaticamente cancellato la maggior parte dei fondi destinati alle periferie e rivisto i criteri per l’assegnazione di quelli destinati all’informazione radiotelevisiva locale.

Una misura, questa, che infierisce sulla già drammatica situazione dei piccoli Comuni che caratterizzano il nostro territorio e che mette in ginocchio le Tv e le Radio che hanno difficoltà a sostenere le spese e pagare gli stipendi.

La cosa inspiegabile è che i nostri 4 parlamentari 5 stelle all’interno della maggioranza hanno votato a favore del Milleproroghe, penalizzando così le piccole realtà, qual è il Molise. Questi nostri rappresentanti  non si sono preoccupati minimamente di chi da un lato, nonostante il duro lavoro, non riesce a sostenere tutte le spese per mettere in piedi un’informazione pluralista e di chi, dall’altro, vuole solo riqualificare luoghi abbandonati e vittime del degrado.

Invece, grazie a tale provvedimento, le Tv e le Radio verranno ridimensionate notevolmente ed è probabile che arriveranno alla chiusura. Non solo, appena il regolamento 146 del 2017 acquisirà il rango di legge, di conseguenza decadranno anche i ricorsi al Tar del Lazio che ne contestavano la correttezza. I 4 parlamentari molisani dei 5 stelle hanno girato le spalle proprio a chi ha riposto in loro fiducia e speranza e li ha aiutati ad arrivare dove sono adesso, ovvero i cittadini. Ieri abbiamo perso 1,6 miliardi di euro destinati alle periferie, di cui 28 milioni promessi al Molise (18 a Campobasso e 10 a Isernia). E con le modifiche ai criteri di assegnazione dei finanziamenti per le emittenti regionali, abbiamo incassato l’ennesima batosta. Avere una rappresentanza così folta di parlamentari di maggioranza doveva essere un vantaggio, ma il Molise risulta la regione più penalizzata.

Mi preme infine ricordare a questi parlamentari che sono deputati del Molise e non della Lombardia e che il loro agire dovrebbe andare a favore del territorio e dei cittadini che rappresentano.

 

 

(215)