Home Sociale Il ricordo sentito per la scomparsa di Lucio Di Raffaele a Venafro. Un simbolo per tutta la città. I messaggi di Aldo Patriciello e Alfredo Ricci.

Il ricordo sentito per la scomparsa di Lucio Di Raffaele a Venafro. Un simbolo per tutta la città. I messaggi di Aldo Patriciello e Alfredo Ricci.

Il ricordo sentito per la scomparsa di Lucio Di Raffaele a Venafro. Un simbolo per tutta la città. I messaggi di Aldo Patriciello e Alfredo Ricci.
304
0

CORDOGLIO E RICORDO ALDO PATRICIELLO:

Venafro, 13 SETTEMBRE 2018Oggi Venafro perde un pezzo della sua storia. La scomparsa di Lucio Di Raffale mi addolora e mi lascia un senso di profondo sconforto.

Ho avuto la fortuna di frequentarlo e conoscerlo da sempre: insieme abbiamo condiviso la passione politica e tante battaglie in difesa del territorio. Oltre ad essere un amico sincero, Lucio è stato un uomo, prima ancora che un politico, che ha dedicato tutto se stesso al lavoro e alla politica, intesa come servizio ai cittadini e missione civile. A tutta la sua famiglia vanno le mie più sentite e commosse condoglianze.

Così l’europarlamentare Aldo Patriciello ha commentato la notizia della scomparsa di Lucio Di Raffaele.

CORDOGLIO E RICORDO ALFREDO RICCI :

A nome dell’Amministrazione Comunale esprimo cordoglio per la scomparsa dell’amico Lucio Di Raffaele, venafrano verace, storico amministratore della nostra città.

Con Lucio va via un pezzo di storia di Venafro, che ha appassionato per tanti anni i Venafrani, al punto da coinvolgere anche quelle generazioni, come la mia, che di quegli anni hanno vissuto soltanto i racconti e gli aneddoti.

Per anni per chiunque si sia affacciato all’impegno politico cittadino, l’incontro, il dialogo e il confronto con Lucio hanno costituito una tappa imprescindibile.

Ogni chiacchierata con lui, programmata e approfondita oppure casuale e fugace, era occasione di crescita politica e amministrativa. Per questo sono convinto che il nome di Lucio “Fremmete”, come tutti lo conoscevamo, resterà scolpito nella storia della nostra città, a cui già appartiene.

 

 

 

 

(304)