Home Ambiente Discarica di Tufo Colonico di Isernia, la consigliera del comune di Forlì del Sannio Sonia Lepore dice no al possibile ampliamento. “Diventerà una mega discarica. Nessuno si è preoccupato di difendere il territorio”.

Discarica di Tufo Colonico di Isernia, la consigliera del comune di Forlì del Sannio Sonia Lepore dice no al possibile ampliamento. “Diventerà una mega discarica. Nessuno si è preoccupato di difendere il territorio”.

Discarica di Tufo Colonico di Isernia, la consigliera del comune di Forlì del Sannio Sonia Lepore dice no al possibile ampliamento. “Diventerà una mega discarica. Nessuno si è preoccupato di difendere il territorio”.
526
0

Preoccupazione espressa dalla rappresentante dell’Amministrazione Comunale di Forlì del Sannio che analizza la determina dirigenziale della Regione Molise con la quale viene concesso l’ampliamento di circa 20mila metri quadrati alla società che gestisce la discarica sita nel comune di Isernia.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA SONIA LEPORE-CONSIGLIERE COMUNALE FORLI DEL SANNIO.

AMPLIAMENTO DISCARICA IN LOCALITÀ TUFO COLONICO DI ISERNIA. Da alcuni giorni sono venuta a conoscenza di un fatto a mio avviso grave e che avrà un terribile impatto sul nostro territorio e su quello a noi vicino. Il 4 maggio 2018 con Determinazione Dirigenziale n. 1697, la Regione Molise ha rilasciato l’aggiornamento dell’ Autorizzazione Integrata Ambientale per un AMPLIAMENTO pari a circa 28000 metri quadrati alla Società che gestisce la Discarica sita nel Comune di Isernia.

 

La discarica è in località Tufo Colonico, ma a ridosso del Comune di Forlì del Sannio che ne subisce le maggiori ripercussioni negative. Sono stati interpellati in Conferenza di Servizio, ad esprimere un loro parere, solo gli Enti direttamente interessati, come previsto dalle norme e cioè: Comune di Isernia, Provincia di Isernia e Uffici Regionali competenti che non hanno posto alcun ostacolo alla cosa.

Allora io dico: giustamente un imprenditore prova ad ampliare la propria attività…e ci sta tutto perché è un imprenditore… ma gli Enti chiamati ad esprimere il loro parere e cioè Comune di Isernia, Provincia di Isernia, Uffici Regionali competenti, si sono preoccupati di tutelare il nostro territorio e di evitare che diventi una MEGA- DISCARICA???? Si sono posti il problema della vivibilità per i cittadini di Forlì del Sannio ed in particolare per i cittadini della nostra frazione Vandra??? Gravissimo che il Sindaco del mio Comune abbia pubblicamente dichiarato (è riportato nei verbali di una delibera di consiglio) che sapeva dell’esistenza di un ampliamento della discarica. Nonostante questo non si è preoccupato di avvisare i propri cittadini e di mettere in campo ogni iniziativa possibile per evitarlo. Chi più di lui e della sua maggioranza dovrebbe tutelare la vivibilità del nostro territorio? Gravissimo che la Provincia di Isernia che tanto parla di vocazione turistica del nostro territorio con tanta facilità non abbia opposto la minima resistenza. Gravissimo che il Comune di Isernia non si è posto il problema dell’impatto che l’ampliamento della discarica avrebbe avuto sui territori con esso confinanti.

Da Consigliere Comunale e da cittadina mi sto ponendo mille domande a cui troverò una risposta… e non mi arrendo al silenzio e all’oblio a cui qualcuno vorrebbe destinarci. I territori maggiormente interessati sono Forlì del Sannio, Isernia, Miranda, Roccasicura, Fornelli, Acquaviva d’Isernia….ma nessuno qui intorno potrà dirsi completamente al sicuro. Inutile continuare a piantare olivi, investire in tartufaie controllate o investire in agricoltura se poi nessuno impedisce che una discarica si ampli a dismisura in casa nostra… il BIO, il DOP ce li sogneremo soltanto …

IO NON HO PAURA DI DIRE CHE QUESTO AMPLIAMENTO NON ANDAVA CONCESSO, E VOI? IO VOGLIO CHE IL MIO TERRITORIO SIA VOCATO CONCRETAMENTE AL TURISMO CON LA TUTELA E LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE, E VOI? IO VOGLIO CHE UNA DISCARICA ABBIA UN’INIZIO E UNA FINE, E VOI?

Sonia Lepore

(526)