Home Cronaca Agnone: tenta di disfarsi della droga per eludere un controllo. 26enne di Agnone nei guai.

Agnone: tenta di disfarsi della droga per eludere un controllo. 26enne di Agnone nei guai.

Agnone: tenta di disfarsi della droga per eludere un controllo. 26enne di Agnone nei guai.
43
0

A Pietrabbondante disperso ragazzo autistico. Rintracciato dai Carabinieri lungo la strada provinciale Mauro.

Ulteriore operazione portata a termine dagli uomini del Comando Compagnia Carabinieri di Agnone nel contrasto dei reati in materia di stupefacenti. Questa volta il blitz è scattato nella tarda serata di domenica quando i militari hanno sottoposto a controllo un 26enne del luogo che, alla vista dei militari, per eludere il controllo, ha tentato di disfarsi di una bustina in cellophane, poi prontamente recuperata dai militari, con all’interno alcuni grammi di hashish. L’indagine dei Carabinieri si è estesa quindi all’abitazione del giovane dove, nascosti in un comodino della propria stanza da letto, venivano rinvenuti circa 40 grammi tra hashish e marijuana, un bilancino elettronico ed un “grinder”.  Quanto rinvenuto veniva quindi posto sotto sequestro ed il ragazzo dovrà ora rispondere della detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Momenti di forte apprensione per una famiglia di origine campana, in visita ad alcuni amici di Pietrabbondante, che nel pomeriggio di sabato scorso perdevano improvvisamente di vista il loro figlio di 26 anni affetto da autismo, non riuscendo più a rintracciarlo. A dare l’allarme al “112” un uomo del posto al quale la famiglia aveva chiesto aiuto. Immediatamente veniva attivato il dispositivo di ricerca, proiettando prontamente sul territorio diverse pattuglie dell’Arma e coinvolgendo anche i Vigili del Fuoco di Isernia ed il Soccorso Alpino. La pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Agnone, dopo aver percorso le strade della zona interessata, riusciva ad individuare lungo la Strada Provinciale San Mauro, un ragazzo le cui descrizioni coincidevano con quelle fornite dalla Centrale Operativa dell’Arma.

Il giovane  appariva smarrito e confuso ed alla vista dei militari sorrideva loro e si accertava che era proprio il ragazzo allontanatosi ore prima. Sul posto interveniva il papà del giovane che, visibilmente commosso, esprimeva la sua profonda riconoscenza ai Carabinieri che abbracciava con affetto, ringraziandoli per lo scampato pericolo.

(43)

error: