Home Sociale Comune di Isernia e Cooperativa Lai lavoreranno a braccetto per la ripulitura di Piazza Giustino D’Uva. L’iniziativa presentata stamani.

Comune di Isernia e Cooperativa Lai lavoreranno a braccetto per la ripulitura di Piazza Giustino D’Uva. L’iniziativa presentata stamani.

Comune di Isernia e Cooperativa Lai lavoreranno a braccetto per la ripulitura di Piazza Giustino D’Uva. L’iniziativa presentata stamani.
20
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA COMUNE DI ISERNIA.

 Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di presentazione del progetto che vedrà protagonisti i giovani della cooperativa sociale Lai (Lavoro anch’io), che saranno impegnati nella ripulitura di piazza Giustino D’Uva a Isernia. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti: l’assessore comunale all’ambiente, Domenico Chiacchiari, l’assessore comunale alle politiche sociali, Pietro Paolo Di Perna, e il responsabile della cooperativa Lai, Nino Santoro.

«Il Comune ha positivamente accolto la proposta della Lai per un intervento annuale di manutenzione del verde di Piazza Giustino D’Uva – ha dichiarato l’assessore Chiacchiari –. Con apposito atto deliberativo la giunta municipale ha impegnato le somme occorrenti, e periodicamente la Lai provvederà ad eseguire la ripulitura del sito, con l’ausilio di mezzi e macchinari idonei. Personalmente sono felice per la cooperativa e per i giovani che ne fanno parte, che potranno impegnarsi in un’attività di rilievo socio-ambientale». 

«È un progetto che si caratterizza per l’alto significato sociale, oltre che per quello relativo al decoro urbano – ha aggiunto l’assessore Di Perna –. Il tema è in linea con le politiche sociali che l’attuale amministrazione comunale sta portando avanti e tutti siamo stati immediatamente favorevoli all’iniziativa. È probabile che in futuro ci saranno progetti analoghi, che vedranno impegnata la Lai anche in altri luoghi della città».

«Il giardinaggio – ha spiegato Nino Santoro – è da anni uno dei laboratori operativi della Lai. Per quanto riguarda questo progetto, i ragazzi aiuteranno i giardinieri nel taglio delle erbe, nella cura del prato e nelle potature di alberi e siepi. Per loro è una significativa esperienza formativa e certamente renderanno piazza D’Uva più bella e accogliente. Ringrazio il Comune per l’opportunità concessaci, perché è un progetto fondamentale per l’integrazione lavorativa dei nostri giovani». 

 

(20)