Home Consigli musicali Civitella Alfedena: appuntamento con la tradizione e con la sedicesima edizione del “Folk Festival”.

Civitella Alfedena: appuntamento con la tradizione e con la sedicesima edizione del “Folk Festival”.

Civitella Alfedena: appuntamento con la tradizione e con la sedicesima edizione del “Folk Festival”.
43
0

CIVITELLA ALFEDENA. Si svolgerà dal 21 al 27 agosto 2016, la XVI° edizione del “Folk Festival” di Civitella Alfedena, organizzato dal Comune e “Associazione Mantice” di Latina.  Il viaggio di quest’edizione del festival in culture musicali diverse e lontane in nome della ricerca e della qualità artistica, parte oggi domenica 21 agosto in “Camosciara” alle ore 17:00, con un concerto all’aperto dal gruppo calabro “Bashkim”, vincitore della 3° edizione del concorso “Verdinote”, inserito nella manifestazione per promuovere le formazioni giovanili.  Il repertorio del gruppo è incentrato sulla valorizzazione dei canti popolari del meridione d’Italia e comprende tarantelle calabresi, tammurriate campane, pizziche pugliesi, melodie balcaniche, musiche e canti inediti composti da quest’unione di giovani musicisti. Sono quattro le serate in programma presso il “Centro Culturale” che vedranno salire sul palco artisti importanti, S’inizia lunedì 22 agosto con un omaggio alle melodie e alle arie, note e meno note, della tradizione musicale e poetica di Roma e del Lazio, con una rilettura originale proposta dalla formazione “ControCorente”.

Protagonisti martedì 23 agosto saranno invece il duo “CimaFina” con “Pastrocchio”, dove si mescolano la musica tradizionale italiana dell’Emilia Romagna i con le melodie tradizionali västmanland svedesi. Nella serata di mercoledì 24 agosto saliranno sul palco due gruppi, per primo si esibirà il trio guidato da Roberto Tombesi storico protagonista del folk revival italiano, che con l’organetto ha rinnovato le danze tradizionali venete, a seguire poi ”Orchestra Bailam” della Liguria, che farà rivivere l’epoca d’oro della musica suonata nei locali notturni delle taverne, cafè aman e tekes mediorientali. Giovedì 25 agosto dal Triveneto arriva invece la grande “Orchestra Popolare delle Dolomiti” con 25 elementi e un repertorio accattivante, che presenta uno spettacolo sia strumentale sia canoro, legato ai diversi territori con brani classici del repertorio montanaro e melodie del tutto inedite. Tutti i concerti sono ad ingresso libero e inizieranno alle ore 21:30. Due invece gli spettacoli serali che vedranno protagonista il pubblico per le strade e piazze del paese, venerdì 26 agosto “La notte dei tamburi”, il tradizionale gran corteo delle percussioni guidato dallo storico un trampoliere Pompeo a cui si unirà il gruppo i “Briganti Dell’Appia”, che propone un repertorio musicale trascinante per ballare fino a notte tarda. Sabato 27 agosto nella piazza del mercato è in programma: “Te lo portata la serenata”, un raduno in cui abitanti e pubblico si uniscono in un unico coro di serenate e canti d’amore con la partecipazione anche del gruppo romano dei “SoniCanto”, formazione di musica folk, con un repertorio incentrato soprattutto sull’Italia centrale. Come sempre, protagonista del “Civitella Folk Festival”, diretta da Marco Delfino è la musica che non si limita ai concerti e anche quest’anno continuano i vari programmi dei laboratori e presentazioni degli strumenti, che prevedono per l’insegnamento di: “A piccoli passi: dipingiamo la danza” (rivolto ai bambini),”Danza: Il ballo e la zampogna”, “Organetto”, “Tamburello Totale”,”Canto” e “Danza: Il saltarello di Amatrice, La spallata di schiavi d’Abruzzo”. Sanno inoltre presentati al pubblico alcuni strumenti musicali come la “Nichelarla” e “Liuteria Montecassino”, a chiusura infine domenica 28 agosto la presentazione spettacolo del libro e cd “Affetti Sonori” sulla storia dei primi quindici anni del “Civitella Alfedena Folk Festival”. Per informazioni sugli spettacoli si può visitare il sito www.comune.civitellaalfedena.aq.it/eventi/folk.php mentre per iscriversi ai corsi a pagamento telefonare alla segreteria dell’organizzazione allo 339 2327810 o in alternativa 0773 484955

(43)

error: