Economia

Acquaviva d’Isernia: il crowdfounding funziona. Raccolti mille euro da Nord a Sud Italia per il recupero dei terreni abbandonati.

Pubblicato: 08-06-2016 - 274
Acquaviva d’Isernia: il crowdfounding funziona. Raccolti mille euro da Nord a Sud Italia per il recupero dei terreni abbandonati. Economia

Acquaviva d’Isernia: il crowdfounding funziona. Raccolti mille euro da Nord a Sud Italia per il recupero dei terreni abbandonati.

Pubblicato: 08-06-2016 - 274


Verrà coltivato il fagiolo tipico del posto. Se ne potranno produrre oltre 100kg.

Pubblichiamo dal sito www.coltivocultura.it

ACQUAVIVA D’ISERNIA .Il crowdfounding è una forma di sostentamento di idee e progetti in costante crescita in Italia e nel mondo (è recente la notizia di una raccolta fondi per finanziare scavi archeologici nel Teatro Sannita di Pietrabbondante) che tralasciando le tradizionali forme di finanziamento, mobilita persone e risorse. L’idea di ricorrere al crowdfounding è nata per incentivare il recupero dei terreni abbandonati di Acquaviva e aumentare la produzione di Fagioli nel nostro paese. In parallelo a questa iniziativa infatti, abbiamo avviato “Riattiva un terreno”, un censimento dei terreni privati inutilizzati a valenza agricola presenti nel territorio comunale, con l’obiettivo di coinvolgere nella produzione di Fagioli nuove persone, offrendo loro oltre ad un terreno adatto alla coltivazione, un piccolo finanziamento derivante proprio dalla campagna di crowdfounding. Con questi presupposti, circa quattro mesi prima della semina dei Fagioli, per un periodo di 90 giorni, è partita la nostra campagna,  che con il contributo di 64 sostenitori da nord a sud Italia ha raccolto un contributo di 700 Euro, più altri fondi pervenuti dopo la scadenza ufficiale della campagna per un totale di quasi 1000 Euro.

Questo ha permesso il recupero di circa 400 mq di terreno abbandonato utile alla produzione di circa 100 kg di Fagioli La cifra raccolta quindi, sarà destinata ai cittadini di Acquaviva che si sono contraddistinti per aver recuperato terreni in abbandono a favore della produzione dei fagioli e sarà suddivisa in proporzione alla superficie recuperata che andremo personalmente a verificare.

Le persone individuate meritevoli di ricevere il contributo sono:

  • Emidio Di Cristofaroper aver riattivato un terreno in stato di abbandono;

  • Lucio Petrocelliper aver ampliato la superficie di produzione;

  • Geremia, Giuliano e Massimiliano Petrocelliper la riattivazione di un terreno avvenuta lo scorso anno e il recente ampliamento;

  • Christian e Loris Ciummo, Gaetano e Antonio Petrocelli per aver quadruplicato la superficie di produzione rispetto allo scorso anno, recuperando circa 3000 mq di terreno.





Articoli Correlati


cookie