Home Sociale Incontro con le auto di ieri, si è concluso il tour che ha toccato anche la Valle del Volturno.

Incontro con le auto di ieri, si è concluso il tour che ha toccato anche la Valle del Volturno.

Incontro con le auto di ieri, si è concluso il tour che ha toccato anche la Valle del Volturno.
54
0

Toccati i comuni di Fornelli e Rocchetta a Volturno.

 RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA GRUPPO AUTO CLASSICHE DI BOJANO.

BOJANO. Domenica 6 agosto in Piazza Roma a Bojano con i festeggiamenti dei 70 anni della Ferrari e il 60° compleanno della mitica 500, dinanzi a circa 80 autovetture storiche schierate lungo il perimetro della piazza, si sono conclusi con successo i tre giorni della XV^ edizione “Incontro con le auto di ieri” organizzata dall’Associazione Gruppo Auto Classiche “IL SORPASSO”.

Anche l’edizione di quest’anno è stata ricca di appuntamenti; hanno avuto inizio nella giornata di venerdì 4 agosto, con una cena di benvenuto con tutti gli equipaggi giunti da diverse regioni d’Italia. Nella giornata di sabato è stata effettuata la visita a Rocchetta al Volturno, sede dello straordinario “Museo Internazionale delle Guerre Mondiali”. Dopo un ottima introduzione storica, i soci fondatori del museo, Giovanni Capone e Filippo Sparacino, hanno illustrato ai circa 60 ospiti, il percorso del museo, suddiviso per argomenti in vari ambienti su due livelli. I reperti custoditi sono di notevole pregio e tenuti in condizioni eccellenti. Tra i vari reperti la rara motobomba FFF (dai loro progettisti Freri, Fiore e Filpa), una collezione davvero notevole di armi leggere come il preziosissimo MP 40/1 (solo 5 esemplari al mondo) e tanto altro ancora. La passione e la dedizione che Giovanni e Filippo hanno trasmesso nei visitatori merita davvero un gran plauso.

Altra tappa, che ha suscitato grande ammirazione nei visitatori è stata la visita all’antico Borgo di Fornelli, magnificamente illustrato dalle guide della proloco; il suggestivo borgo viene ricordato come il paese delle sette torri; possiede una cinta muraria medievale tra le migliori conservate in Molise e presenta incantevoli scorci panoramici.

Non sono mancati momenti di convivialità con degustazione di piatti e prodotti tipici molisani allietati con tanta buona musica.

Si può senza dubbio affermare che l’intento degli organizzatori di far ammirare ed apprezzare la ricchezza e la varietà dei contenuti naturali, paesaggistici e gastronomici della nostra Regione, condividendo la passione per le auto storiche senza tralasciare i valori dell’ospitalità, è riuscito in pieno, ciò sottolineato dagli apprezzamenti manifestati da tutti i partecipanti.

(54)